Guardia Costiera, ricerca e soccorso imbarcazione dispersa

0
360
imbarcazione dispersa

Due persone partite dall’Isola di Ponza ritrovate a 13,5 miglia al largo dell’Isola di Palmarola con il motore in avaria.

Nel pomeriggio di ieri, la Direzione Marittima di Civitavecchia ha coordinato le operazioni di ricerca e soccorso di un’imbarcazione a motore di colore rosso di 12 metri di lunghezza con a bordo due persone entrambe residenti nella provincia di Roma. Infatti verso le ore 16.00 la Guardia Costiera di Terracina veniva allertata da una cittadina circa la perdita di ogni contatto con la propria figlia che era partita dall’Isola di Ponza nella mattinata, diretta a Porto Badino di Terracina.

imbarcazione dispersa

Le ricerche, condotte con l’ausilio di tutte le articolazioni periferiche della Guardia Costiera venivano immediatamente attivate inviando tre Motovedette, una con direttrice da porto Badino verso l’isola di Ponza nel tentativo di intercetto lungo la rotta prefissata, un’altra da Ponza con disposizione di effettuare il periplo delle isole e la terza per pattugliare la zona costiera più a sud di Terracina. Contestualmente si effettuavano numerose chiamate radio sul Canale di soccorso marittimo CH 16 anche tramite le stazioni radio costiere ed altri uffici marittimi delle Capitanerie di Porto laziali e si interrogavano numerose unità navali mercantili che transitavano in zona ed i pescherecci in attività, allertandole sulla presenza di una possibile imbarcazione dispersa.

Successivamente veniva anche richiesto l’intervento di un elicottero della GDF, che decollava intorno alle 19.00 per effettuare una ricerca sulla direttrice Latina – Ponza ed isole.

Alle 21.30 circa considerato l’esito negativo delle ricerche si allertavano anche l’Aeronautica Militare ed il Reparto Operativo Aereonavale della GDF  per programmare ulteriori sorvoli anche notturni, per cercare l’imbarcazione dispersa, nella zona tra Ponza e Terracina. Tali ricerche terminate quando era ormai notte davano esito negativo.

Alle ore 07.30 di oggi veniva impiegato anche un velivolo aereo della Guardia Costiera di Catania e veniva disposto il dirottamento di due navi mercantili in navigazione e l’invio di un’ulteriore Motovedetta Guardia Costiera da Anzio. L’enorme dispiegamento di forze messe in campo sortiva un favorevole risultato allorquando alle ore 09.40 il velivolo della Guardia Costiera individuava l’unità a circa 13,5 miglia al largo dell’Isola di Palmarola. L’unità ormai alla deriva veniva raggiunta dalla Motovedetta della Guardia Costiera di Anzio ed i due malcapitati venivano presi a bordo ed immediatamente condotti ad Anzio ove giungevano alle ore 11.15 in buone condizioni di salute, anche se provati.

Civitavecchia, 04 agosto 2020

DIREZIONE MARITTIMA DEL LAZIO – GUARDIA COSTIERA