ESCALATION DI FURTI FUORI SCUOLA

0
629

MAMME NEL MIRINO DEI LADRI SCASSINATORI

Tanti episodi segnalati sia a Ladispoli che a Cerveteri.

Furti nelle auto dei genitori che accompagnano i loro figli a scuola. Non si tratta solo di casi sporadici a Cerveteri e Ladispoli ma di un fenomeno ormai quasi all’ordine del giorno che sta facendo dannare non poco mamme e papà.

I ladri insomma si appostano all’ingresso degli istituti alla ricerca di borse o qualsiasi altro effetto personale da rubare. Una decina i raid almeno nelle ultime due settimane, tanto da far pensare ad una banda di professionisti. Ma non si può escludere nemmeno che sia opera di un ladro solitario che ogni giorno, in modo indisturbato, fa il giro dei plessi. Finora i raid sono tutti riusciti, come quello davanti alle elementari “Marieni” di Cerveteri, l’ultimo di una lunga serie. A denunciarlo è il delegato etrusco ai Rapporti con i Rioni e Pro loco.

«L’altra mattina – racconta Manuele Parroccini – un balordo ha rotto il vetro dell’auto della mia compagna e rubato uno zainetto. Il portafoglio è stato ritrovato sull’Aurelia ed altri oggetti di un’altra ragazza anche lei vittima del furto sono stati avvistati al Boietto».

Questa testimonianza farebbe pensare a malviventi in trasferta. «A quanto pare – prosegue Parroccini – sembrerebbe che il tizio abbia lanciato le cose dall’auto. A noi manca un mazzo di chiavi con un laccetto blu, due astucci e un iphone fondo verde».

Da una scuola all’altra. «Davanti all’asilo di via Sgambati – racconta Manuela – hanno sfondato il finestrino dell’auto e preso la borsa con dentro portafogli, documenti ed effetti personali».

Sos a Ladispoli. «Hanno forzato lo sportello della mia auto – sostiene Sara – rubandomi il portafogli con tutti i documenti nel parcheggio del plesso di via del Ghirlandaio».