Discarica di Cupinoro: dal 2021 i lavori di capping definitivo

0
1012
discarica di cupinoro

Scadono il 16 novembre i termini per il bando di gara per l’affidamento dei lavori da 8 milioni di euro.

La discarica di Cupinoro verso il capping definitivo. Scade il 16 novembre il termine per la presentazione delle domande del bando di gara per l’affidamento dei lavori con i quali l’impianto di smaltimento verrà definitivamente messo in sicurezza. Si tratta di un intervento importante dell’importo di circa 8 milioni o di euro.

L’affidamento avverrà in base al criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Dopo una prima messa in sicurezza che ha richiesto l’affitto dei terreni dell’Università Agraria di Bracciano sui quali insiste l’impianto di smaltimento, il capping costituisce l’intervento finale per garantire la prevenzione di ogni forma di inquinamento. L’intervento era stato oggetto di un incontro pubblico al Comune di Bracciano nel corso del quale sono stati presentati alcune caratteristiche del progetto. In particolare il capping prevede il completo isolamento del corpo rifiuti dall’esterno, il mantenimento dei sistemi di evacuazione del percolato e captazione del biogas, la risistemazione delle aree di pertinenza dell’impianto, la rimodellazione del profilo della discarica , la rinaturalizzazione dell’area attraverso la piantumazione di essenze endemiche e la ricostruzione di corridoi naturali per la ricucitura del tessuto agro forestale ed il libero passaggio della fauna.

Il panettone della discarica è destinato pertanto a divenire una collina lungo la Settevene-Palo tra Bracciano e Cerveteri. Se è vero che il capping al momento è finanziato dalla Regione Lazio, le spese relative tuttavia ricadranno sul Comune di Bracciano. La conferma è stata data dal commissario ad acta Peppino Palumbo che testualmente scrive che le spese relative al Capping della discarica di Cupinoro saranno a carico del Comune di Bracciano così come stabilito dalla DGR 45/2017 “Fallimento Bracciano Ambiente Spa – attivazione potere sostitutivi nei confronti del Comune di Bracciano – Discarica di Cupinoro in Comune di Bracciano – Nomina Commissario ad Acta ai sensi dell’art. 191 del dlgs 152/16 e art. 13 L.R. 27/98” e successive Delibere”.

Il commissario Palumbo nella stessa nota ha ritenuto tuttavia di aggiungere e precisare che è pendente un ricorso al Capo dello Stato promosso dal Comune di Bracciano relativo all’annullamento di detta deliberazione nella parte in cui le spese vengono messe a carico dell’ente ed pendente un procedimento per l’escussione delle polizze fideiussorie della Bracciano Ambiente spa da parte della Regione Lazio”. L’esito del ricorso presentato dal Comune di Bracciano nel febbraio 2017 al Capo dello Stato non è stato reso noto, né ad oggi sono state diffuse informazioni sulle procedure di escussione da parte dell’Avvocatura regionale che se ne sta occupando. Sui tempi di realizzazione l’assessore regionale al ciclo dei rifiuti Massimo Valeriani ha precisato che i lavori di capping, partiranno all’inizio del 2021.
Graziarosa Villani