CURATI CON IL FREDDO

0
236
Roberto Frazzetta
immagine inerente al freddo

La terapia dell’acqua fredda.

Negli ultimi decenni sempre più si sente parlare di nuovi metodi di cura basati sull’esposizione al freddo o con la crioterapia. Sia in campo estetico, medico, psicofisico e in quello sportivo. In realtà le proprietà terapeutiche del freddo sono note sin dai tempi più remoti, ma ora grazie alla scienza si è dimostrato che la terapia del freddo, se usata correttamente, può risolvere moltissimi disturbi.

Il freddo, inteso anticamente come strumento per alleviare i mali più semplici (febbre, contusioni, traumi muscolari), è oggi utilizzato per trattare disturbi dermatologici di media entità, come verruche, acne, angiomi, cicatrici, neoplasie e melanomi. In fondo l’applicazione del ghiaccio in seguito a traumi e disturbi dell’apparato muscoloscheletrico può essere intesa come la forma più semplice di terapia del freddo. Chi non l’ha usato almeno una volta.

L’utilizzo del ghiaccio nelle contusioni e nei traumi muscolo-scheletrici diminuisce la percezione del dolore, grazie all’effetto analgesico del freddo che diminuisce la trasmissione degli impulsi dolorosi. Inoltre il ghiaccio veniva – ed è tuttora – utilizzato per alleviare il gonfiore: l’effetto antiedemigeno è correlato alla vasocostrizione indotta, che impedisce lo stravaso di sangue nei tessuti.

CURATI CON IL FREDDO: LA TERAPIA DELL’ACQUA FREDDA

Quello che invece da dei risultati sorprendenti è la terapia dell’acqua fredda. Immergersi in acqua fredda è una pratica piuttosto in voga, che promette di generare diversi benefici all’organismo.

Non si tratta di una novità assoluta visto che sembra esista da millenni, tuttavia oggi è possibile farla avvalendosi di tecniche all’avanguardia, in grado di tenere sotto controllo i parametri corporei e di assicurare uno svolgimento in assoluta sicurezza. La terapia dell’acqua fredda, anche nota come idroterapia a freddo, consiste nell’utilizzo di acqua a meno di 15 °C per trattare condizioni mediche o stimolare effetti positivi per la salute.

Solitamente si effettua immergendosi in una vasca piena d’acqua ma è stato dimostrato che anche terminare una doccia con qualche minuto di stimolazione con acqua fredda produce risultati importanti per il benessere tra cui miglioramento della circolazione sanguigna e della qualità del sonno, aumento dei livelli di energia e riduzione dell’infiammazione corporea.

Diversi studi indicano che gli atleti che si immergono in acqua fredda per brevi periodi dopo essersi allenati abbiano meno probabilità di essere colpiti da dolori muscolari. L’immersione in acqua fredda a una temperatura di circa 10 °C può aiutare ad abbassare la temperatura corporea molto più velocemente del semplice riposo in un ambiente fresco. L’acqua fredda non è una cura per nessuna condizione di salute mentale, tuttavia alcuni studi suggeriscono che il nuoto in acque libere fredde aiuti ad alleviare i sintomi di depressione e ansia in alcune persone. La terapia dell’acqua fredda stimolerebbe il sistema immunitario e ne influenzerebbe positivamente la risposta. Gli stessi studi hanno dimostrato che sia in grado di accelerare il tasso metabolico e quindi la velocità con cui il corpo utilizza l’energia e brucia calorie.

CURATI CON IL FREDDO

Se si vuole provare per la prima volta la terapia dell’acqua fredda è necessario procedere per piccoli passi.

• Alternare docce calde e fredde.

• Iniziare la doccia con acqua tiepida e, dopo pochi minuti, abbassa gradualmente la temperatura.

• Fare una doccia fredda subito dopo essersi allenati.

• Riempire di acqua una vasca da bagno, aggiungendo ghiaccio fino a quando la temperatura sarà compresa tra 10 °C e i 15 °C, poi immergersi per 10-15 minuti.

• Fare una breve nuotata in acque fredde. Poiché l’immersione in acqua fredda influisce sulla pressione sanguigna, sulla frequenza cardiaca e sulla circolazione, può causare un grave stress cardiaco.

Prima di praticarla, quindi, è fondamentale rivolgersi al proprio medico e valutare con lui gli eventuali rischi, in relazione al proprio stato di salute di partenza. Pratico la terapia dell’acqua fredda da anni e ho aiutato diverse persone ad approcciarsi con questa salutare pratica. Quando ne parlo mi sento spesso paragonato a una specie di alieno con superpoteri, mentre è proprio l’opposto. Chiunque può avere dei benefici da questa pratica, senza esagerare o dover dimostrare nulla. I comfort della vita moderna indeboliscono continuamente il corpo e la mente lasciandoci in tante zone comode dove abbassiamo i nostri livelli naturali.

Esporsi a temperature troppo calde in casa, passare tempo seduti su un divano senza avere un’attività fisica che ci mantenga, coprirsi con troppi abiti e vivere poco esposti all’aria aperta, tutto questo basta e avanza per rendere la nostra vita piena di disturbi. Se poi ci mettiamo alimentazione, idratazione e attaccamento simbiotico allo smartphone con posizioni innaturali, il gioco è fatto.

Ad occhio e croce con queste abitudini si indeboliscono cinque o sei aree dell’essere umano: metabolismo, assetto ormonale, termoregolazione quindi produzione di grasso, difficoltà dell’attenzione e mnemoniche, bassa prontezza mentale, postura viziata. Oggi la vera rivoluzione è andare verso il disagio, no fugarlo dalla nostra vita, trovare approcci che facciano si che le nostre risposte allo stress siano più efficienti.

Benessere
Osteopatia viscerale – Shiatsu – MTC – Kiniesologia Applicata
Per appuntamento: Cell. 349.0502127 – 349.6647914