Si è concluso domenica 23 luglio il “V Summer Music Camp 2017” dell’Associazione Massimo Freccia

0
3330

 

Anche quest’anno, per il quinto anno consecutivo, l’Associazione Massimo Freccia ha organizzato e realizzato quest’iniziativa culturale che ha permesso ai giovani e giovanissimi musicisti del territorio, oltre quelli giunti a Ladispoli dalla Capitale e dalle Regioni vicine, di vivere quotidianamente, per quasi un mese, un’esperienza artistica, didattica e umana davvero unica.

Con le due rassegne concertistiche inserite all’interno del Campus, “I Concerti delle 21” e il “3° BACH Festival”,si è data la possibilità ai giovani concertisti di avere un costante rapporto con il pubblico e a tutta la cittadinanza di poter assistere ad eventi concertistici di forte impatto, spessore e, da sottolineare, realizzati dai ragazzi e solisti dell’Orchestra giovanile Massimo Freccia che si stanno sempre più affermando in importanti concorsi nazionali.
Questa nostra realtà che sta ricevendo attestazioni oltre l’ambito nazionale è la realizzazione della grande missione culturale voluta e iniziata una dozzina di anni fa dal Maestro Massimo Freccia, da sua moglie Nena Azpiazu e dal M° Massimo Bacci.

Nel 2004, il Maestro Massimo Freccia, non è superfluo rammentarlo, fu nominato dal Presidente Carlo Azelio Ciampi “Grande Ufficiale” della Repubblica Italiana per essere stato uno dei principali Ambasciatori della Cultura musicale Italiana nel mondo per tutto il Novecento, e Ladispoli ha l’onore di annoverarlo come suo Cittadino Onorario.

L’AMF, dopo aver aperto un ponte culturale tra la nostra città e Siracusa con il concerto multimediale legato a Caravaggio,creato nell’Auditorium Massimo Freccia lo scorso aprile, realizzerà a settembre un grande concerto sinfonico nella cattedrale di Pistoia nell’ambito del “Pistoia Festival – Capitale della Cultura 2017”.
Massimo Bacci guiderà i giovani e i professionisti dell’OgMF in un programma che prevede l’esecuzione di un’importante autore pistoiese, Francesco Manfredini, l’Ouverture del Nabucco di Verdi, la “Notte sul Monte Calvo” di Mussorgsky e la Nona Sinfonia di Dvorak “Dal Nuovo Mondo”.
Il pubblico che ha seguito i dodici concerti ha potuto constatare il livello straordinario raggiunto da questi giovani concertisti che hanno proposto e dominato da affermati professionisti una lunghissima serie di partiture. Questi ragazzi hanno esaltato, commosso e rapito tutti! Resistito a condizioni climatiche a dir poco infernali,
ma sono stati gratificati dalla presenza in sala di importanti musicisti ed esponenti della Cultura venuti appositamente da Roma per ascoltarli.
Dai concerti per violino e orchestra di Bach, Mozart, Mendelssohn, Sibelius, a quelli per violoncello e orchestra di Boccherini e Saint-Saens, lo Schubert per viola e il Reinecke per flauto altre alla Musica da Camera di Dvorak e Schubert, è stato un susseguirsi di emozioni pure.

Lungo è l’elenco di questi straordinari ragazzi che sono l’esempio vivente, grazie alla loro dedizione e amore per l’arte, dell’esistenzadi un’alternativa al disagio e degrado morale che sta attanagliando le nuove generazioni.
Diretti da Massimo Bacci e accompagnati dall’OgMF, i solisti che hanno calcato il palco della Sala Polifunzionalesono stati, in ordine alfabetico: i violinisti Chiara Ascenzo, Nicolò Briatico,Lisalinda Campi, Beatrice Di Marziantonio, Leonardo Fauci, Giorgio Galli, Ciara Mariotti, Roberta Vaino, la violista Clara Costa, i violoncellisti Rebecca Ciogli e Lorenzo Muscolino, e il flautista Michele Forese.
Un particolare caratterizza l’Orchestra giovanile Massimo Freccia: ogni ragazzo, terminata la sua performance solistica, riprende il proprio posto nella formazione orchestrale per accompagnare il concertista successivo, in una comunione d’intenti a dir poco unica.
La programmazione del concerto finale è stata introdotta dall’esibizione dell’OgMF JUNIOR, una agguerrita compagine di piccoli musicisti dai sei ai dieci anni, che hanno eseguito vari brani tra cui il concerto in La minore di Vivaldi e una travolgente esecuzione di Entertainer di Joplin. Bis e applausi infiniti.
Prima dell’importante evento di Pistoia, potremo seguire l’Orchestra giovanile Massimo Freccia,diretta da Massimo Bacci, il 17 settembre in un grande concerto sinfonico al Castello di Santa Severa.
Si può seguire il tutto sulla pagina Facebook dell’Orchestra giovanile Massimo Freccia
e sul sito www.associazionemassimofreccia.it