CADONO ALBERI E SI ALLAGANO STRADE, IL MALTEMPO PREOCCUPA ANCORA

0
591

Cerveteri sott’acqua. In diversi quartieri fuoriescono liquami dai tombini. Impraticabile il lungomare del Jova Beach. A Ladispoli tragedia sfiorata in via Ancona per il crollo di un pino. Allagato lo storico pub Tung Lambedù. Si continua a monitorare il Vaccina.

Continua a preoccupare il maltempo. L’intensa pioggia e le raffiche di vento (a quasi 120 km orari) potrebbero proseguire tutto il giorno. Ieri nel tardo pomeriggio i danni maggiori sulla costa tra Santa Marinella e Ladispoli, passando per Cerveteri. Proprio nella città etrusca i disagi maggiori con strade completamente allagate, il fosso Sassetara esondato, alberi caduti e duro lavoro per polizia locale, protezione civile e vigili del fuoco, con quest’ultimi che hanno raddoppiato i rispettivi turni. Cerenova è rimasta senza illuminazione, cantine e garage si sono inondati. Tombini saltati un po’ ovunque e molte zone alle prese con fuoriuscita di liquami con problemi igienico sanitari.

Tung allagato
fiume a rischio Cerveteri

Il lungomare del Jova Beach è un fiume. Stabilimenti ormai circondati dalle onde. A Ladispoli la città non ha retto, strade allagate (via Napoli, viale Italia, piazza Domitilla, via Caltagirone, vicolo Sanguinara tra le aree più colpite), anche locali, come il Tung in via De Gasperi. Questa mattina alcune zone del Cerreto, come via delle Rose, senza corrente, per fortuna ora tornata. Un enorme pino è crollato nei giardini di via Ancona; sulle spiagge, erose dalla mareggiata violenta spinta dai venti di scirocco, detriti e tronchi di alberi. Protezione civile e vigili urbani continuano a monitorare costantemente il fiume Vaccina. Canne e vegetazione non sono state ancora rimosse dal Consorzio di Bonifica e continuano a frenare il flusso dei canali.