STORIA DELL’ARTE IN VETRINA

0
24
assiri

Ennio Tirabassi in I VASI PARLANTI

All’Accademia delle Arti e dei Mestieri, dopo i lavori ispirati alle gesta dei Sumeri, gli allievi scoprono la civiltà Assira, cimentandosi nella riproduzione in terracotta del crudele Re Assurbanipal.

Esposta insieme ad altre opere in vetrina, a via Agillina, dove si trova la sede dell’associazione. Altri popoli si avvicendarono per oltre tre millenni insieme ai sumeri: gli Assiri, a seguire i Babilonesi, infine i Persiani.

ennio tirabassi

Gli Assiri nel loro periodo aureo costruirono dei grandiosi palazzi a Dur-Šarrukin, l’odierna Khorsabad, capitale di Re Sargon II, decorati da statue colossali e con celeberrimi bassorilievi. Uno di questi riporta la scena di caccia di Assurbanipal, i cui principali reperti si trovano oggi divisi tra il Museo del Louvre in Francia e il British Museum di Londra. Nimrud, sarà un altro centro artistico di questa civiltà che tramonta nel 600 a.C. con la caduta della città di NInive. L’ultima fase della storia dell’arte del vicino oriente corrisponde con l’età babilonese, a quest’epoca risalgono i monumenti più celebri del Medio Oriente, dalla mitica Torre di Babele alle ciclopiche Mura di Babilonia rivestite di piastrelle invetriate, prevalentemente di colore blu. Lungo il regno del leggendario re Nabucodonosor II. Oggi possiamo ammirare un’ampia porzione di tale patrimonio artistico a Berlino. I re persiani Dario e Serse misero fine al mondo babilonese e lasciarono tracce grandiose delle loro civiltà nel Palazzo di Persepoli (520-420 d. C.).