Sondaggio de La Voce: a Cerveteri non ci sarebbe partita, Pascucci al 39,1%

0
1585

Nell’ultimo giorno possibile per pubblicare i sondaggi elettorali, il quotidiano La Voce stamane ha diffuso i dati di una indagine statistica realizzata a Cerveteri sulle intenzioni di voto per le amministrative del prossimo 11 giugno.

I risultati sono clamorosi per il distacco tra il più votato e l’avversario che andrebbe al ballottaggio con oltre il 30% di distanza. Lo studio condotto da Marco Coccia a Cerveteri vedrebbe per la corsa per il ballottaggio 4 candidati in corsa rispetto ai 10 che si presentano. Secondo questo sondaggio, condotto utilizzando la stessa tecnica utilizzata per altri studi analoghi per le elezioni di Civitavecchia del 2012 e 2015, oltre che alle elezioni di Tolfa, il più votato sarebbe il sindaco uscente Alessio Pascucci con il 39,1% delle preferenze. Ben lontani gli avversari, a giocarsi l’accesso al ballottaggio sarebbero Garbarino del Movimento 5 Stelle, Orsomando di Forza Italia e Tassitano del Polo civico, tutti attestati tra l 9% ed il 10% delle intenzioni di voto. Un distacco che sarebbe clamoroso. Sempre secondo l’articolo de La Voce di oggi, non andrebbe oltre il 5,7% Marini del Partito democratico, si fermerebbe al 6,7% Annalisa Belardinelli di Fratelli d’Italia, ancora più indietro la lista civica di Pio De Angelis al 2,7%, Candida Pittoritto al 3,5% con il Msi, Roberto Menasci con Sociali all’1%, il principe Ruspoli con Nessun dorma al 2,8%. Da ricordare che lo studio di Marco Coccia nei due casi precedenti di sondaggio rivelò dati del tutto attendibili, praticamente coincidenti con i risultati delle urne. L’analisi mostra anche un dato importante, vale a dire la bassa percentuale di indecisi, pari all’8,9% degli intervistati.

Ma quale è il funzionamento dell’indagine?

Il metodo della SAT è un metodo che parte da una analisi analitica svolta a tavolino dello studio del territorio, quindi il sociale, l’economia, i risultati delle passate elezioni, lo studio della composizione demografica, e viene estrapolato già un campione discriminato. Poi vengono individuati i punti di raccolta del campione cercando di analizzare il luogo per maggior differenziazione di tipologia di persone, come potrebbe essere per esempio un supermercato. Una volta raccolto il campione, i risultati vengono sommati decifrando la percentuale. Quelli che vi proponiamo oggi sono quindi i risultati di questo sondaggio ovviamente allo stato attuale della situazione politica di Cerveteri.

Metodologia:

Universo di riferimento: individui residenti a Cerveteri che abbiano compiuto il 18° anno di età; Campione: discriminato in base a quote per sesso ed età; Metodo: face to face; Campione discriminato: 601 unità (296 uomini 305 donne); Fasce di età: 18/36 anni: 91 uomini, 89 donne, totale 180; 37/56 anni: 101 uomini, 108 donne, totale 209; 57/+ anni: 104 uomini, 108 donne, totale 212 (Composizione: uomo 49,3% donna 50,7%).

Quesito: i cittadini di Cerveteri saranno chiamati alle urne per le elezioni comunali. Quali secondo lei la scelta migliore, tra i dieci canditati a Sindaco/a?

CANDIDATO PREFERENZE %
 ANNA LISA BELARDINELLI  40  6,7%
 PIO DE ANGELIS  16  2,7%
 JURI MARINI  34  5,7%
 SAVERIO GARBARINO  63  10,5%
 ROBERTO MENASCI  6  1,0%
 SALVATORE ORSOMANDO  57  9,5%
 ALESSIO PASCUCCI  235  39,1%
 CANDIDA PITTORITTO  21  3,5%
 SFORZA RUSPOLI  17  2,8%
 MARGHERITA TASSITANO  58  9,6%
 NON SAPREI  54  8,9%