SANREMO, LA VITTORIA È DONNA

0
275
la vittoria di sanremo è donna
immagine vincitrici dei premi di sanremo

Angelina Mango ha vinto il Festival di Sanremo 2024 con La Noia.

Una vittoria più che meritata come lo dimostrano le 5 serate in cui la giovanissima cantautrice di soli venti anni si è esibita senza sbagliare nulla, facendo ballare il pubblico in sala e regalando emozioni da brividi durante la serata cover quando ha interpretato in modo sublime La Rondine, una canzone del padre, il grande Pino Mango.

Angelina, cresciuta a pane e musica, ha dimostrato di essere una cantante e una performer straordinaria. Erano dieci anni che non vinceva una donna dai tempi di Arisa, ma lei ha vinto non in quanto donna, ma perché artista di grande talento.

Non a caso Angelina Mango in questo festival ha fatto incetta di riconoscimenti: oltre al Leone d’oro, ha ricevuto anche il Premio della Critica da parte della Sala Stampa Lucio Dalla e il Premio Giancarlo Bigazzi da parte dell’Orchestra del Festival per la miglior composizione musicale.

“La vittoria di Angelina non è la vittoria della cantante dei talent, ma quella di un’artista che, nonostante l’età giovanissima, ha un’idea musicale molto precisa, che cita artisti come Stromae e Rosalía, che non vive il tempo di una stagione nella scuola di Amici, anzi. Ed è inutile far finta di niente, Angelina ha anche il merito di aver scelto, per la sua crescita, una squadra forte e ormai collaudata che la sta accompagnando al meglio”. (Francesco Raiola, Fanpage)

A Loredana Bertè con il brano Pazza è andato il Premio della Critica Mia Martini, assegnato dalla Sala Stampa Roof dell’Ariston. “Lo dedico a mia sorella Mimì”, ha detto con commozione la cantante. “Non sono abituata ai primi posti, la mia comfort zone è l’ultimo”, ha detto Loredana Bertè. “Vincere festival e Critica non si può? La mia dedica va comunque a mia sorella Mimì e a tutte le donne, alle quali è rivolto il mio brano, voletevi più bene”

Il Premio Sergio Bardotti per il miglior testo è andato invece a Fiorella Mannoia per la sua canzone Mariposa, un manifesto delle donne. Con il testo scritto dalla stessa Mannoia con Cheope e Carlo Di Francesco – che ha firmato anche le musiche insieme a Federica Abbate e Mattia Cerri.

Parlando di Mariposa, Fiorella Mannoia ha detto in un’intervista a Il Sole 24 Ore: “Il brano è nato guardando la serie tv Il grido delle farfalle ambientata in Repubblica Dominicana e parla delle sorelle Mirabal che si battevano contro la dittatura di Trujillo e furono ammazzate, ma l’assassinio sconvolse così tanto opinione pubblica che lui fu costretto a dimettersi.

Carlo ha scritto il testo che non parla di loro ma che è un riferimento e un omaggio al coraggio delle donne” Arisa non appena ha saputo della vittoria della sua conterranea Angelina Mango, ha scritto sul suo profilo: “Finalmente non sono più io l’ultima donna ad aver vinto Sanremo, ho una degna erede che ha respirato la mia stessa aria, bevuto la mia stessa acqua, calpestato la mia stessa terra e questo mi rende ancora più fiera”.