Primo maggio, celebrazione presso la lapide dei caduti sul lavoro

0
57

Il primo maggio la sezione ANPI “Domenico Santi” di Cerveteri e Ladispoli, parteciperà alla celebrazione ufficiale del Comune di Ladispoli che si terrà alle ore 11 presso la lapide dei caduti sul lavoro nel piazzale del cimitero intitolato proprio ai caduti sul lavoro.

Vorremmo rimarcare che, come scolpito nella Costituzione all’articolo 1, L’ITALIA È UNA REPUBBLICA DEMOCRATICA FONDATA SUL LAVORO.

Sempre la Costituzione assegna una valenza primaria alla tutela del lavoro, come sancito dall’articolo 35 comma 1, secondo il quale la Repubblica ha il compito fondamentale di proteggere il lavoro. Invece le assurde morti sul lavoro si susseguono senza sosta e senza che se ne veda una diminuzione.

 La Costituzione inoltre prevede:

1) l’eguaglianza sostanziale di tutti i lavoratori;

2) il diritto al lavoro per tutti i cittadini;

3) la tutela del lavoro;

4) il diritto alla giusta retribuzione;

5) il diritto al riposo e alla salute per tutti i lavoratori;

6) la tutela delle donne lavoratrici;

7) la tutela del lavoro minorile.

Le Istituzioni tutte, nel loro specifico campo (legislativo, esecutivo, giudiziario, di controllo ecc.) sono tenute a conformarsi al dettato Costituzionale ed agire seguendo la via segnata dai padri costituenti.

Morti sul lavoro, disoccupazione, precariato, emigrazione dei giovani, diseguaglianze sociali e retributive, lavoro nero, evasione contributiva e fiscale, sfruttamento minorile e delle donne, mafie e malaffare, sono vere piaghe che affliggono il Paese a dimostrazione che, senza regole, controlli effettivi e interventi strutturali e convinti delle Istituzioni, il mercato lasciato a sé stesso nega tutti i diritti che invece la Costituzione tutela.

Con questo spirito partecipiamo alla manifestazione del 1° Maggio, invitando tutte le forze sociali e politiche, i cittadini e le cittadine, i lavoratori e le lavoratrici a partecipare.

La Sezione ANPI “Domenico Santi” di Cerveteri e Ladispoli.