“Il Pd di Cerveteri è fuori controllo”

0
1205

Si registra in questi minuti l’intervento dell’ex segretario politico del Partito democratico di Cerveteri, Alessandro Gnazi. 

“In questi anni di militanza nel PD, sono sempre stato chiaro e diretto. Ci ho messo la faccia insomma, sempre. Ma è arrivato il momento che tutti si prendano le loro responsabilità per una situazione, quella del PD Cerveteri, oramai fuori controllo. Grande rispetto per chi si impegna, ma politicamente siamo alla caporetto. Il partito locale non funziona e, così com’è, è inutile tenerlo in piedi. Sono troppo perentorio? Forse, ma far finta di nulla difronte a tutto ciò secondo me sarebbe peggio e soprattutto si farebbe un torto a chi vota PD. Le primarie flop sono state soltanto (l’ennesima) logica conseguenza di una situazione di disastro politico. Io, insieme a tutti i componenti del direttivo della lista a me collegata (come noto, si tratta di metà direttivo) ed al gruppo consiliare del PD abbiamo inviato una lettera al segretario regionale Melilli indicando le tantissime cose che non vanno ed abbiamo chiesto che si apra una fase di riflessione. Non mi nascondo dietro un dito, ho chiesto, di fatto, che vengano assunte delle decisioni forti su Cerveteri, che diano una sterzata. Perché se si continua a tirare a campare per quieto vivere, poi non rimarrà più nulla. Mi costa molto dirlo, ma in tutta questa situazione il partito provinciale si è dimostrato troppo timido. Spesso i politici nazionali parlano di “ripartire dai territori”. Ed allora lo facciano, ma lo facciano sul serio, altrimenti troveranno una terra sempre più bruciata ed un futuro sempre più compromesso“.