MIOCARDITI E PERICARDITI VIRALI O POSTVACCINALI

0
811

Confesso di non avere dati statistici relativi agli effetti collaterali a livello cardiaco dovuti alla vaccinazione  anti Covid19.

miocarditi
Dottor Professor
Aldo Ercoli

So che colpisce giovani adulti maschi. Non voglio allarmare nessuno. Si tratta di casi rarissimi, quasi eccezionali. Vogliamo comunque parlarne oppure è proibito?
Mi riferisco alle già note miocarditi e pericarditi secondarie a malattie infettive. Tralasciando il Trepasonema, brasiliano, Cruzi (detto anche malattia di Chagas) e la Toxoplasmosi (colpisce solo neonati oppure adulti immunocompromessi) il campo si ristringe alla febbre Q (una richettiosi dovuta alla Coxiella Burneti) e alle forme virali (Coxackie B, enterovirus, echovirus, adenovirus, influenza) .

 

 

Qual è il quadro clinico? Come possiamo sospettare una miocardite. Una malattia febbrile cui segue una inspiegabile insufficienza cardiaca, in un soggetto sano deve sempre farci pensare alla miocardite. Altre volte possono esserci aritmie cardiache oppure un dolore al torace che simula l’infarto. E’ importante in ogni caso controllare i valori della pressione arteriosa che sono bassi e la frequenza (generalmente vi è tachicardia anche senza febbre). Più raramente vi sono tromboembolie sistemiche e, come detto,uno scompenso cardiocircolatorio, spesso associato a sincope.                                                      Per quanto concerne invece le pericarditi?
Le infezioni virali sono soprattutto dovute a Coxachie e influenza. Il quadro clinico acuto è quello di un dolore toracico dietro lo sterno, come un senso di peso continuo (gravativo) che si accentua con i movimenti tanto da richiedere una immobilità assoluta per ottenerla. Non manca mai la febbre alta, la difficoltà respiratoria (dispnea). Il paziente è semiseduto con tutto il busto piegato in avanti (posizione di Blechmann). All’ascoltazione non mancano sfregamenti, pericardici. Spesso è anche presente una tosse stizzosa dovuta alla flogosi delle terminazioni vagali. Specifico infine che tanto la miocardite che la pericardite infettiva può essere provocata sia dal vaccino che dallo stesso coronavirus. Questo a scanso di equivoci essendo vaccinato con booster.

Aldo Ercoli