M5S CERVETERI, CONTI IN TASCA AL COMUNE

0
1563
SPESE

Mentre il Comune spende 78 mila euro per il #Natale noi ne chiediamo almeno 55 mila per le persone disabili.

Si. Il Comune di Cerveteri spende 78 mila euro per queste feste di Natale e Capodanno (delibera 159 del 28/11/2019)

Avete capito bene. 78 mila euro per le feste.  10 mila per l’albero di Natale. 15 mila per il concerto di capodanno. 7 mila per proiettori laser. 10 mila euro di grafica e pubblicità e poi 20 mila per non meglio identificate spese e spettacoli vari varie Insomma. Un vero e proprio paese dei #balocchi.

Certamente avremo il Natale più #sfarzoso di tutta la provincia a nord di Roma! Ma siamo sicuri che non ci siano spese più urgenti e provvedimenti più importanti da prendere, che un proiettore laser ? Noi nutriamo seri dubbi in merito. Certi lussi se li può concedere un comune virtuoso in tutte le necessità primarie dei suoi cittadini. Ma non ci sembra questo il caso di #Cerveteri. Tra emergenza #rifiuti (perché di emergenza si tratta), servizi sociali non adeguati alle necessità, situazioni di #indigenza, #sicurezza stradale carente e segnaletica stradale da aumentare e aggiornare, decoro urbano da curare, turismo da rilanciare e scuole da rinnovare, sono molti i settori nei quali sono necessari interventi, anche superiori ai 78mila euro

Noi nel nostro piccolo abbiamo presentato degli #emendamenti al bilancio di previsione per il triennio 2020-2022, chiedendo che parte delle risorse stanziate per cultura e organi istituzionali vengano invece destinate ai servizi sociali, alla scuola e al turismo. Si tratta di somme impegnate sul fronte delle attività culturali o di non specificate spese generali degli organi istituzionali, che chiediamo di spostare su altri capitoli. In particolare noi chiediamo 55 mila euro in più in sostegno alle persone #disabili, 40 mila euro per le #famiglie in difficoltà, 20 mila euro per gli #anziani, 20 mila euro in più per rilanciare il #turismo e 10 mila euro di sostegno ai servizi #scolatici ausiliari.

Il nostro non è un comune particolarmente ricco. Ma neanche povero. E i conti sono a posto (questo soprattutto grazie al lavoro egregio degli uffici). I soldi che ci sono vanno spesi bene e per quello che serve. Il nostro sindaco ama spesso ripetere che un euro investito in cultura ne restituisce 4, ma, se Civitavecchia per il suo Natale spende 60 mila euro, Santa Marinella 36 mila, Anguillara 20 mila (e sono solo tre esempi), forse anche Cerveteri può evitare di spendere 78 mila euro per il Natale e destinare parte di quei fondi a cause più urgenti e importanti.