Lega Salvini Premier: Cultura&Futuro

0
545

Roberto Menasci, Commissario di Cerveteri Lega Salvini Premier presente alla performance teatrale di Agostino De Angelis ieri alla Banditaccia. La Lega premia la cultura.

La nota di Simona Baldassarre, Assessore Cultura, Pari Opportunità, Politiche giovanili e della Famiglia, ​Servizio civile. 

Amici, amiche, spettabili istituzioni,

Mi rincresce non poter essere oggi qui con Voi per la prosecuzione degli eventi culturali cui abbiamo seguito il patrocinio in regione, ma ci tenevo a portare il mio saluto e il mio plauso, sia come Assessore della Regione Lazio sia come dirigente di partito.

La Lega, infatti, si è particolarmente spesa affinchè la cultura possa guardare al futuro e gli artisti siano premiati per il loro valore, non per le appartenenze politiche. Il nostro leader Matteo Salvini, per il tramite del grande lavoro del nostro Commissario di Cerveteri Roberto Menasci persiste in questo cammino.

Noi tutti, a iniziare dal nostro Segretario Salvini, stiamo dimostrando con i fatti cosa intendiamo noi della Lega quando parliamo di politica. Progetti dei territori, per i territori. Politica del fare e non delle chiacchiere.
Basta ideologie, il dominio dell’egemonia “culturale” di sinistra è terminato.
Viva un giusto pluralismo.
La cultura è di tutte e tutti.

Roberto Menasci: cultura&futuro
Simona Baldassarre, Matteo Salvini

Non di pochi eletti, bisogna portare avanti proposte tese a valorizzare i territori italiani e le risorse della cultura a volte ignorate perchè i proponenti non hanno trovato spazi solo perchè non “radical chic”. Per fare ripartire il Lazio e l’Italia.

Nel caso della Necropoli di Cerveteri, ma non esclusivamente, dato che questo è il nostro approccio, sia il livello politico che quello tecnico e istituzionale lavorano diuturnamente con un solo obiettivo: ridare opportunità e visibilità ai cittadini con le loro idee e le loro competenze, come nel caso del Maestro Agostino DeAngelis.

Migliorare la vita di italiane e italiani che ogni giorno devono produrre, andare a lavorare, arricchire le famiglie con i lasciti della nostra storia e la cultura italiana.
Questo è il nostro approccio: prima gli italiani.

Una chiara dichiarazione d’intenti, contro le chiacchiere di una politica spesso autoreferenziale e burocratica. Ma noi siamo altro.

Il partito più antico presente nel parlamento italiano, abituati a fare cose per i cittadini, non chiacchiere. Vi auguro una gradita esperienza culturale,
Simona Renata Baldassarre