LADISPOLI&CERVETERI, CONVIVENZA POSSIBILE?

0
181
comune unico

Comune unico per Ladispoli e Cerveteri: una proposta da valutare?

Potere al Popolo Ladispoli-Cerveteri ha rilanciato da alcuni mesi il progetto di fusione tra le due città, studiando ed analizzando i vantaggi e gli incentivi previsti sia dalla specifica legge nazionale, sia da una gestione unica dell’amministrazione e dei servizi ai cittadini, valutando con attenzione anche le problematiche e gli ostacoli insiti in tale ipotesi. Propone ai cittadini dei due comuni di approfondire il confronto a tutti i livelli al fine di decidere poi congiuntamente la costituzione di uno specifico Comitato cittadino che in modo autonomo analizzi ulteriormente l’ipotesi da loro prospettata, decida e si occupi della promozione dell’iniziativa tra la popolazione, costruisca consenso e partecipazione al progetto, faccia pressione nei confronti delle amministrazioni locali e di quella regionale, sia parte attiva e se necessario promotrice di una legge di iniziativa popolare. Per conoscere i promotori e dare la propria adesione, è possibile scrivere all’indirizzo email pap.cerveteri.ladispoli@gmail.com, o visitare la pagina Facebook Potere al Popolo Ladispoli-Cerveteri”. Un’occasione per approfondire il tema della fusione di Ladispoli e Cerveteri, le specifiche della legge ed organizzare al meglio l’iniziativa. Nei prossimi giorni sarà comunicata la data della prossima Assemblea, che si svolgerà a Cerveteri. La precedente, avvenuta lo scorso 14 novembre, si è svolta a Ladispoli. Assenti i rappresentanti di entrambe le amministrazioni, i promotori hanno illustrato pro e contro di un Comune unico. L’unione fa la forza: hanno sostenuto che, in 80.000 abitanti, (quanti sarebbero uniti) sarebbe possibile ottenere servizi, strumenti e strutture necessarie, attualmente assenti. I pochi, ma interessati presenti, hanno espresso le loro opinioni in merito a servizio sanitario, anagrafe, trasporti, turismo. Tutte le criticità attuali, condivise dal litorale quanto dai vicini etruschi, ipotizzate risolvibili. Una cosa mette tutti d’accordo: ognuno mantiene la propria squadra di calcio.