Ladispoli, Ardita: vicenda concorsopoli

0
905
Giovanni Ardita

Giovanni Ardita: «Il sindaco Grando non ricorda bene dove lavorava il dott. Mori in Comune. Eppure si trovava ubicato nella stanza accanto al suo ufficio! Seguendo il consiglio del sindaco sposteremo l’interrogazione al Segretario Generale dott.ssa Susanna Calandra».

Riceviamo e pubblichimamo – Dopo 30 giorni il 12 novembre il sindaco Grando ha inviato risposta scritta ad una interrogazione dove si chiedevano chiarimenti a seguito dell’inchiesta che  “Concorsopoli di Allumiere”  vedeva protagonista il Presidente della Commissione del Concorso dott. Mori indagato dalla Procura di Civitavecchia funzionario in servizio al comune di Ladispoli, la stessa procura che recentemente ha disposto l’allontanamento del dott. Mori dai Comuni di Tolfa ed Allumiere.

Così ha risposto il sindaco Grando all’interrogazione presentata dai consiglieri di FDI Cavaliere, Ardita e De Lazzaro “ Invito gli scriventi a rivolgersi al Segretario Generale, nonché responsabile del personale, per ottenere le informazioni richieste in merito alle mansioni svolte dal dipendente Andrea Mori, ai criteri adottati dal nucleo di valutazione, ai provvedimenti adottati sulle assunzioni citate, nonché per la richiesta di accesso agli atti”.

Strana amnesia amministrativa politica del sindaco Grando afferma Ardita, maldestramente il sindaco vorrebbe far credere che non sapesse di che cosa si occupasse il funzionario più pagato e meno presente in comune con un contratto di part time di 18 ore a settimana?

Seguiremo sicuramente il suo consiglio, sposteremo l’interrogazione indirizzandola al segretario generale, ma sulla questione si va fino in fondo, perché lede il lavoro svolto dai colleghi in comune che nonostante la situazione precaria del personale lavorano giorno e notte in comune all’anagrafe, ai tributi, ai servizi sociali al settore scuola cultura urbanistica ecc.

Nel frattempo noi a differenza del sindaco Grando, troviamo che il dott. Mori casualmente è stato disegnato dal Comune di Ladispoli a far parte della commissione dell’ultimo concorso del Comune di Ladispoli 2 posti assistenti ai servizi sociali, del 23.06.2020, piano piano comprenderemo di che cosa si occupava il luminare super pagato dall’amministrazione Grando che in due mesi riuscì a percepire più di 8.400 euro, non li prende nemmeno un dirigente della Presidenza del Consiglio dei Ministri, forse  arriva a questi stipendi, un dirigente del Quirinale. Se ammo a parla’ parlammo’! Come dice ironicamente il comico Siani, sto dott. Mori percepiva maldestramente un grando stipendio! Forse è legittimo chiedere al sindaco Grando o al Segretario Generale dott.ssa Calandra, di che cosa si è occupato in questi tre anni il dott. Mori al comune di Ladispoli?

Nei prossimi giorni è pronta l’interrogazione a cui dovrà rispondere il segretario generale dott. Susanna Calandra nei termini previsti per legge, trasparenza e meritocrazia è giusto chiederla per i cittadini e per tutti gli impiegati e funzionari che da più di 30 anni con professionalità e serietà lavorano al Comune di Ladispoli, cosi conclude il consigliere comunale di FDI Giovanni Ardita.

Giovanni Ardita

Consigliere Comunale FDI

Comune di Ladispoli