“Inviata la proposta per acquisire il pacchetto di maggioranza dell’Unione Sportiva Gavorrano”

0
930

“L’Unione Sportiva Gavorrano è una delle società della provincia italiana che, con grandi sforzi e sacrifici, si è conquistata un posto nel calcio professionistico. Sarebbe un peccato che un club con 88 anni di storia scivolasse nuovamente tra i dilettanti. Ecco perché annunciamo di aver chiesto un incontro ai vertici della prestigiosa società rosso azzurra per vagliare l’ipotesi di acquisto del club da parte di un noto imprenditore toscano”.

Le parole sono del manager Alessio Sundas, agente Fifa e responsabile della Sport Man, che ha reso noto di aver inviato una proposta ufficiale ai dirigenti dell’Unione Sportiva Gavorrano per presentare il progetto di acquisizione della società ed il piano di rilancio economico e tecnico.

“E’ innegabile che la situazione in classifica – prosegue Sundas – non sia delle migliori, ma tempo per recuperare posizioni ed arrivare in modo competitivo ai play out ne esiste ancora. Gavorrano merita palcoscenici importanti come la Serie C, abbiamo le carte in regola per presentare un progetto ambizioso e subito attuabile. Anche nell’immediato, per rinforzare ulteriormente l’organico, potremmo portare giocatori di valore come -Vaccaro Mattia (Napoli calcio), Fabio Maistro (ex Fiorentina), Paolo Cilenti, Vincenzo Cangiano, Nicolò Dell’Amico (ex Fiorentina), Danny Grillo, Christian Kouadio, Federico Tessadri, l’attaccante Fandje Tourè, Tahir Nasiru Maigini difensore centrale nigeriano ed il terzino Ibrahima, l’attaccante esterno Luca Franzino, Endri Leshi, Dolci, Gabrieli, Caronte, Fillanti, Catania, Gianolla e Tessadri.  Inoltre, se la trattativa andasse a buon fine, avremmo la possibilità di portare a Gavorrano un attaccante che nel campionato di Serie B ha sempre segnato valanghe di goal. La Sport Man ha anche la possibilità di convogliare sul club importanti sponsor di livello nazionale. Abbiamo un progetto serio che vorremmo illustrare agli attuali proprietari del Gavorrano, si possono individuare molte forme di proficua collaborazione.  Attendiamo con fiducia un segnale dai dirigenti”.