Il Parco: il lago di Bracciano non è in emergenza, l’acqua non fornisce Roma dal 2017

0
449
Bracciano eventi
Contratto Lago di Bracciano

Il lago di Bracciano non è in emergenza

Il Parco Naturale Regionale Bracciano-Martignano sulle condizioni delle acque del lago: “è in ripresa, i prelievi per la Capitale sono bloccati da 5 anni, la siccità è dovuta ai cambiamenti climatici ma non pregiudica la fruizione ecoturistica dell’area naturale protetta. Eventi gratuiti per tutta l’estate.”

In riferimento all’ultima misurazione del bacino idrico, notizie diffuse a mezzo stampa nella giornata di ieri sostengono lo stato d’emergenza dell’acqua del lago di Bracciano nel servizio verso Roma, considerato lo stato di calamità naturale dichiarato nella Regione Lazio dal governatore Nicola Zingaretti, emesse poi dai sindaci dei comuni lacuali di Bracciano, Trevignano Romano e Anguillara Sabazia ordinanze nel divieto d’utilizzo dell’acqua per usi diversi da quelli alimentari e domestici. “In realtà le acque del lago di Bracciano non sono in emergenza come si vorrebbe far intendere e soprattutto non forniscono Roma dal 2017”, precisano Vittorio Lorenzetti e Daniele Badaloni, presidente e direttore dell’ente di gestione del Parco Naturale Regionale di Bracciano-Martignano. 

Non c’è nessun evento catastrofico, nessuna condizione straordinaria o d’eccezione che possa far considerare anche solo lontanamente l’ipotesi di prelevare la risorsa idrica tutelata in favore della Capitale. La siccità è addebitabile ai cambiamenti climatici, alle alte temperature ed alla scarsità delle piogge, un problema mondiale, nazionale e non solo del nostro comprensorio. Si sbaglia a diffondere allarmismo facendo passare il messaggio che il lago di Bracciano sia di nuovo prosciugato diffondendo anche immagini definite ‘sconvolgenti’: il bacino idrico, grazie allo stop dei prelievi, negli ultimi 5 anni si sta progressivamente riprendendo dal disastro ambientale e oggi è assolutamente pronto per accogliere al meglio i turisti nella stagione estivaCerto siamo ancora parecchio sotto la media stagionale e ci vorrà del tempo affinché il lago possa ritornare nell’ambito delle sue normali oscillazioni naturali, le previsioni statistiche dicono almeno 5-6 anni ma molto dipenderà dalle future precipitazioni e condizioni climatiche. Per questo cogliamo l’occasione per ringraziare il Presidente Zingaretti che ha messo in campo una serie di iniziative e provvedimenti tesi a fronteggiare questo periodo straordinariamente siccitoso così come evidenziamo la sensibilità ed efficienza dei Sindaci dei municipi lacuali che con le loro ordinanze cercano di razionalizzare l’uso della risorsa idrica”.

Come si può apprendere direttamente dal servizio di monitoraggio telematico del bacino disponibile sul sito istituzionale dell’ente all’indirizzo Web www.parcobracciano.it, il livello del lago di Bracciano oggi si attesta ad un valore di circa -110 cm rispetto allo zero idrometrico, consentendone quindi la fruibilità per attività turistiche sostenibili. Per questo, annunciano il vertici dell’ente naturale, “grazie ai fondi messi a disposizione della Regione Lazio, siamo riusciti a rendere gratuiti per tutta l’estate gli eventi di Tesori Naturali – Giorni Verdi, un programma di iniziative per promuovere una visione sostenibile del turismo sul territorio, da ammirare nella sua bellezza”. Il cartello degli eventi Tesori Naturali 2022 è disponibile sul sito e nel portale regionale Parchi Lazio alla voce Bracciano-Martignano.

Link utili

https://www.parcobracciano.it/area-protetta/monitoraggio-acque/

https://www.parchilazio.it/braccianomartignano-schede-29074-tesori_naturali_2022_il_calendario_ufficiale_degli_eventi_nel_parco

https://www.parchilazio.it/braccianomartignano-schede-29508-il_parco_il_lago_di_bracciano_non_e_in_emergenza_l_acqua_non_fornisce_roma_dal_2017