Flavia Servizi, lievitano le bollette

0
199
banco del farmaco

Flavia Servizi S.r.l. comunica che nelle bollette che saranno recapitate in questi giorni e relative al II trimestre 2021, oltre ai costi dei consumi della tariffa ordinaria saranno presenti le componenti tariffarie perequative determinate dall’Autorità del settore idrico (A.R.E.R.A.) che i gestori devono applicare obbligatoriamente per legge a tutti i propri utenti, riscuotere e poi versare alla preposta Cassa (C.S.E.A.), destinate rispettivamente:

  •   componente UI-1, alla copertura delle agevolazioni tariffarie concesse a favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici;
  •    componente UI-2, per la promozione della qualità contrattuale dei servizi di acquedotto, fognatura e depurazione;
  •      componente UI-3, alla copertura dei costi del bonus acqua;
  •    componente UI-4, alla copertura dei costi di gestione del Fondo di garanzia per le opere idriche.

L’addebito di tali oneri – paragonabili alle accise poste sul carburante – sarà di pochi euro e prevede il recupero degli importi non riscossi negli ultimi anni, con una dilazione già applicata di 3 rate di pari importo (le prossime verranno inserite all’interno delle bollette del III e del IV trimestre 2021).

La nuova fatturazione prevede anche una nuova veste grafica delle bollette, con dettagli più chiari e con la possibilità di pagare tramite il sistema PagoPA.

Dopo l’aumento della fornitura che ha scongiurato ogni problema di erogazione nel periodo estivo mantenendo inalterate le tariffe già minime, è previsto anche un miglioramento dei servizi amministrativi ed infatti a breve gli utenti avranno accesso su apposito portale alla propria posizione individuale, potendo visionare personalmente la situazione amministrativa, lo stato dei pagamenti e le fatture emesse, pagare le fatture insolute, scaricare duplicato delle fatture, nonché inviare direttamente comunicazioni e domande al gestore Flavia Servizi.