Evento di oggi: Donne d’arte dal Mediterraneo al Mediterraneo allargato

0
507

Giovedì 2 marzo 2023  – Sala Capitolare presso il Chiostro del convento di Santa Maria sopra Minerva presso il Senato della Repubblica – Roma

L’evento di oggi “Donne d’arte dal Mediterraneo al Mediterraneo allargato”, organizzato        dall’Avv. Eleonora Di Prisco, Presidente Commissione Azione Internazionale del Rotary Club di Romaintende dare voce ed evidenza alle Eccellenze e Professionalità ponte culturale fra Oriente e Occidente.

È un’occasione straordinaria per il Rotary Club di Roma per riconoscere e attribuire il giusto valore a tutte le Donne, nel campo dell’Arte e in tutte le espressioni dell’intelletto umano. Il Rotary International, alla fine degli anni ‘80, è stata la fra le prime Associazioni ad accogliere Donne fra i propri soci, il Club di Roma dal 1991. Il Rotary Club di Roma, tra i più antichi d’Italia, ha accolto avvocati, architetti, fisici, medici, militari, imprenditori e liberi professionisti, fra i quali si annoverano nomi illustri di donne, che con grande impegno, serietà ed entusiasmo hanno dato un contribuito attivo alla società civile, realizzando ambiziosi progetti che hanno fatto la differenza in ambito scolastico, umanitario e sociale, nella nostra e nella comunità mondiale.

 L’evento prevede:
– un convegno, dalle 15,00 alle 18,00  nella Sala Capitolare presso il Chiostro del Convento di Santa Maria sopra Minerva presso il  Senato della Repubblica Italiana (ingresso Piazza della Minerva 38),  in diretta streaming  al link: https://webt.senato.it nonché dal canale YouTube del Senato Italiano: https://www.youtube.com/user/SenatoItaliano;

– una esposizione di opere e un aperitivo conviviale finale, dalle 18,00 presso il Chiostro del Convento di Santa Maria sopra Minerva Ordo Praedicatorum – Piazza della Minerva 42.       

Partecipano all’evento il Cavaliere di Gran Croce Donna Rosa Oliva e Sarah Tawfeeq Al Mansoor, Secondo Segretario della Ambasciata del Bahrain in Italia.

Il convegno è articolato in due sessioni.

La prima sessione, introdotta e moderata  da Eleonora di Prisco, ha come Relatrici: Alfonsina Russo, Direttrice del Parco Archeologico del Colosseo su “Un mare di culture: il Mediterraneo e la via dell’incenso”; Simona Travaglini, esperta di Cultura Islamica e Moda, su “Islam, Moda e Made in Italy”; Ethel Santacroce, Storica e Archivista sul tema “Il Mediterraneo allargato nella intuizione architettonica del marchese Ferdinando Panciatichi. Ximenes d’Aragona: il Castello di Sammezzano Alhambra Toscana”; Antonella Pagano, Sociologa e Critico Letterario Associazione Internazionale Critici Letterari accreditata UNESCO su “Pulchritudinis. Codice dell’Universo Femminile”. 

 La seconda sessione è moderata da Lucia Marchi, Direttrice Biblioteca Casanatense e Condirettore Centro di Ricerca di Eccellenza Diritto d’Autore e dalla Professoressa Cinzia Dato, Sociologa Relazioni Interetniche. Intervengono:Lale Cander, coordinatrice aiuti pervenuti in Turchia-Iskenderun, Chairwoman of Pirelli Turkiye, Chairwoman of Prometeon Industriel Ture Comp. Turkiye, Boardmember of Istanbul Bilgi University; Marcela Szurkalo, Chairw Performer ricercatrice e artista visiva su “Linea Mediterranea. Performance Art”; Nicoletta Rossotti, Storica dell’Artecon un commento dell’esposizione allestita a sua cura nello storico Chiostro dei Domenicani che ospita gli Artisti: Brahim Achir, Simona Capuano, Nadjia Chekoufi, Michele Coppola, Amjed Rifaie, Marzela Szurkalo, Maria  Luisa Del Giudice e Anna Addamiano.

La parola poi al Cavaliere di Gran Croce Donna Rosa Oliva grazie alla quale la Corte Costituzionale con la storica sentenza 33/’60 ha aperto le carriere della Pubblica Amministrazione alle Donne. Al Presidente del Rotary Club di Roma, Alessandro Scaletti, le considerazioni conclusive, che precedono la visita alla mostra e il momento conviviale con i vini a cura del Casale del Giglio.

La Gorgona – sostiene la Dott.ssa Nicoletta Rossotti, curatrice dell’esposizione delle opere in omaggio alle Donne dei Paesi di Lingua Araba – è stata scelta come sintesi artistica del Convegno: immagine della bellezza per la devozione che rappresenta. Sacerdotessa, scelta dalla Dea Atena come simbolo di buon auspicio sul proprio scudo per chi si impegna con ferma determinazione e convinzione per la vittoria. Il dipinto che la rappresenta fa parte della raccolta Entelechia dell’Artista Michele Coppola, Rettore della Accademia Internazionale Medicea. “Entelechia” è un termine che nasce con Aristotele, significa il divenire di tutta l’umanità che trova corrispondenza alla propria natura. Ovvero significa: tu sarai in futuro quello che è già dentro di te”.

con il Patrocinio di: ROTARY DISTRETTO 2080Ministero degli Affari Esteri, Assessorato alla Cultura del Comune di Roma,

ISMEO (Internazionale Association for Mediterranean and Oriental Studies) e Biblioteca Casanatense.