Episodi dovuti all’eccessivo isolamento causato dalla DAD

0
112
maturità

Per bambini e adolescenti socializzare non è un’attività sacrificabile. È una necessità insopprimibile da cui dipende il loro sano sviluppo psico-attitudinale e affettivo. Pro Vita & Famiglia:«Basta, la DAD è un incubo!»

Oltre a una maggiore analfabetizzazione e all’aumento dell’abbandono scolastico, medici specialisti e ospedali denunciano lo spaventoso aumento nei nostri figli e nipoti di episodi di ansia, depressione, disturbi psichici, alimentari e cognitivi, autolesionismo e, addirittura, istinti suicidari.

Molto di questo è dovuto all’eccessivo isolamento causato dalla DAD.

È per questo che sono rimasto sconvolto  – dichiara Jacopo Coghe Vicepresidente di Pro Vita e Famiglia Onlus – quando ho letto le nuove misure del Governo, che condannano centinaia di migliaia di bambini e adolescenti a ritornare nell’inferno della DAD di massa insieme ai loro insegnanti e alle loro famiglie, nonostante l’ormai altissimo tasso di vaccinazione di adulti e anziani (cioè docenti, genitori e nonni).

Sì, il Governo ha deciso che si tornerà – tutti – in DAD con 1 caso positivo all’asilo, 2 casi positivi alle elementari, e 3 casi positivi alle medie e ai licei, o anche solo 2 casi se i ragazzi coinvolti non hanno iniziato o finito il ciclo vaccinale – determinando, oltre alla clamorosa violazione del diritto alla privacy sanitaria, una orribile discriminazione nelle classi che indurrà sospetto o disprezzo verso i compagni “untori”.

Con queste regole anche decine di migliaia di giovani sani saranno costretti all’incubo della DAD entro pochi giorni, e non è giusto!

Perciò chiediamo al Governo che restino a casa solo gli alunni positivi o sintomatici, mentre continuino ad andare a scuola gli studenti asintomatici (vaccinati e non) effettuando tamponi gratuiti per controllare e tracciare eventuali contagi: per favore, aiutaci firmando immediatamente la petizione rivolta al Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi… basta DAD di massa!

La pandemia e il lockdown ci hanno provato tutti. Restare chiusi a casa non è stato facile, per nessuno. Ma per bambini e adolescenti socializzare non è un’attività sacrificabile. È una necessità insopprimibile da cui dipende il loro sano sviluppo psico-attitudinale e affettivo.

Quello che chiediamo al Governo è molto semplice e di buon senso.

I bambini/ragazzi che risultano positivi al tampone o che presentano i tipici sintomi influenzali devono ovviamente rimanere a casa e devono potersi collegare alla lezione online. Ma i compagni di classe che non presentano alcun sintomo (vaccinati e non) devono poter continuare le lezioni in presenza, ovviamente con mascherine e distanza di sicurezza.

Inoltre, nei giorni successivi devono poter effettuare a scuola tamponi gratuiti per monitorare il loro stato di salute in tutta sicurezza. Rispetto all’anno scorso, infatti, docenti, genitori e nonni (oltre a molti ragazzi) sono immunizzati grazie a un altissimo tasso di vaccinazione di massa. Non è più giustificato sacrificare il diritto allo studio e al benessere psicofisico dei nostri figli e nipoti, le condizioni sono completamente diverse!

Per favore, aiutaci a far arrivare queste richieste al Ministro dell’Istruzione: firma ora la petizione contro la DAD di massa e diffondila ai tuoi amici e conoscenti. Basta sacrificare i diritti sociali e la salute mentale dei nostri figli!

Infine, chiediamo che dopo due anni di pandemia il Governo inizi ad affrontare il problema del Covid a scuola in termini di prevenzione con serie riforme strutturali:

  • Tamponi gratuiti nelle scuole per i compagni di alunni/studenti positivi o con sintomi influenzali
  • Sistemi di ventilazione meccanica per il ricambio dell’aria nelle classi
  • Potenziamento del trasporto pubblico locale a misura di studenti
  • Accordi locali per l’uso di spazi pubblici o privati per diminuire la pressione sugli istituti scolastici con “classi pollaio”

Non ti sembrano le soluzioni migliori, invece di continuare a spedire i nostri figli agli ‘arresti domiciliari’ a ogni nuova ondata? Così non si può andare avanti!

Ti prego di firmare la petizione subito: entro poco le norme del Governo faranno scattare la ghigliottina della DAD sul diritto allo studio e alla socialità di decine di migliaia di bambini e adolescenti.

Insieme possiamo (e dobbiamo) evitarlo.

Mai più DAD di massa! Alunni asintomatici (vaccinati e non) devono poter continuare a frequentare la scuola facendo tamponi gratuiti per tracciare i contagi. Firma ora la petizione al Governo!