Davide Astori, condannato il medico sportivo

0
113
Davide Astori

Il medico Giorgio Galanti, ex direttore di Medicina sportiva dell’ospedale fiorentino di Careggi, è stato condannato a un anno dal gup di Firenze nel processo per la morte del calciatore Davide Astori, in cui era imputato per omicidio colposo. (3 maggio 2021)

Per Galanti è scattata la richiesta di rinvio a giudizio. Secondo i consulenti della procura, i risultati delle prove da sforzo a cui era stato sottoposto Astori sette mesi prima della sua morte, avrebbero dovuto suggerire ulteriori accertamenti, che avrebbero fatto scoprire la cardiomiopatia aritmogena di cui Astori soffriva. A carico del medico sono state disposte anche provvisionali che superano complessivamente il milione di euro in favore della compagna Francesca Fioretti e della figlia della coppia, Vittoria, nonchè dei genitori e dei fratelli di Davide Astori, che si erano costituiti parte civile nel processo svoltosi con il rito abbreviato.

“Sono molto felice e orgogliosa che finalmente sia stata fatta giustizia per Davide anche se dispiaciuta che lui oggi non possa essere qui con noi. Però spero vivamente che questa sentenza possa servire a salvare anche una sola vita”. Così Francesca Fioretti, compagna del calciatore.

In uscita oggi, 6 maggio 2021 Io sono più amore edito dalla “Nave di Teseo” il libro di Francesca Fioretti che racconta su marieclaire: “Tutti i beni di Davide dovevano figurare nell’eredità di Vittoria: non soltanto conti o proprietà, ma persino gli oggetti più minuti. Così ho aperto la porta di casa a perfetti sconosciuti mandati dal notaio che per ore hanno catalogato ogni singola cosa, chiedendomi chi tra noi due l’avesse materialmente acquistata”.

Davide Astori morì tragicamente prima di una partita di calcio. Il 4 marzo 2018 venne rinvenuto senza vita in un albergo di Udine che ospitava la Fiorentina prima della gara contro l’Udinese del 27mo turno del campionato di Serie A.
Fonte Agi