Circolo Sinistra Italiana: “Capodanno violento a Ladispoli”

0
533
capodanno a ladispoli
polemiche sul concerto di capodanno 2023

“Soldi dei contribuenti, ancora una volta spesi a casaccio”

Riceviamo e pubblichiamo
Finalmente è stato presentato il programma per le festività natalizie a Ladispoli.
La nostra amministrazione che non bada a spese, ha scelto due ospiti d’eccezione per l’ evento di Capodanno: Guè Pequeno e Emis Killa.
Di Emis Killa, già ospite allo scorso Summerfest 2022, ne avevamo già parlato per l’assurdità dei suoi testi e dell’incitamento alla violenza anche contro le donne, e della sconclusionata idea di farlo esibire a Ladispoli
Sotto il segno di Dio Patria e Famiglia, la destra locale espone probabilmente in questa maniera, la volontà di stare vicino ai giovanissimi, affrontando i temi più in voga: cocaina, pussy, auto di lusso, pistole e violenza gratuita.
I testi delle loro canzoni sono inequivocabili.
Mentre l’Italia intera cerca di affrontare la piaga dei femminicidi e della violenza di genere con manifestazioni, incontri e dibattiti, Ladispoli colpisce ancora per l’assenza di qualsiasi iniziativa.
La presentazione del programma natalizio, non poteva essere proprio fermato!
Soldi dei contribuenti, ancora una volta spesi a casaccio, alla ricerca di consensi elettorali o molto più banalmente di turisti fugaci ad invadere la nostra città come cavallette.
Il benessere di questi “eventi”, finisce sempre nelle solite tasche, sempre alle stesse persone, sempre nelle stesse strade.
Ai cittadini solo disservizi e noie.
E per migliorare la città, nonostante tutta questa ricchezza, si continua a chiedere prestiti milionari per rifare strade e marciapiedi, mentre gli artisti vengono subito liquidati “cash” con oneri altissimi.
Circolo Sinistra Italiana
Litorale Nord
“Mahsa Amini”