Cerveteri. Raccolta dei rifiuti: partito il progetto insieme ai cittadini

0
531

Cerveteri, 30 settembre 2021. Martedì scorso, nella sede del circolo di Italia Viva di via Sant’Angelo 37, si è svolta un’interessante riunione sul tema rifiuti che ha visto coinvolti alcuni cittadini e gli attivisti del partito renziano.

Sono stati valutati gli effetti positivi della raccolta puntuale nel comune cerite ma anche i tanti malfunzionamenti che si riscontrano in alcune aree del territorio e per alcune categorie di commercianti.

“Stiamo predisponendo un dossier, afferma Falconi Consigliere comunale di Italia Viva a Cerveteri, con l’aiuto dei cittadini che ci hanno mandato foto e raccontato esperienze personali, per analizzare in dettaglio la situazione su tutto il territorio. Ad oggi riscontriamo le seguenti cinque priorità:
1) i cittadini che utilizzano le case nei week end non sanno come gettare i rifiuti;
2) grande disordine nei grandi condomini (specialmente a Cerenova) nel dislocare i mastelli su strada specialmente il venerdì;
3) si sono riscontrati casi in cui i residenti, per evitare di esporre i mastelli dell’indifferenziato che causa un incremento del costo per singola utenza, utilizzano altri metodi non consentiti per disperdere i rifiuti creando discariche a cielo aperto;
4)  molte attività commerciali hanno problemi nella gestione dei rifiuti, specialmente dell’umido;
5) la presenza di numerose discariche abusive su alcune aree evidenzia, almeno su una parte della popolazione, una mancata sensibilizzazione.

A tal proposito chiediamo l’aiuto dei cittadini, continua Falconi,  per segnalarci ulteriori problemi sul tema per avere una visione complessiva della raccolta dei rifiuti nel nostro comune. Ci siamo dotati di un metodo: individuiamo i problemi, prendiamo conoscenza della situazione e poi facciamo proposte. La competenza e l’utilizzo di metodi sperimentati sono valori fondamentali. L’approccio di qualche partito, conclude Falconi, che ha basato il consenso sullo slogan “Uno vale uno e uno vale l’altro” sarà sempre rifiutato dal nostro gruppo di attivisti.”

Nei prossimi giorni sarà presentata un’interrogazione al Sindaco, tramite il Consigliere Falconi, per capire esattamente la procedura di calcolo per l’individuazione della tariffa della Tari a Cerveteri, anche alla luce della nuova procedura che prevede il pagamento della Tari in funzione del numero delle volte che si espone il mastello dell’indifferenziato. A quanto risulta non esiste nessuna comunicazione in merito.

P. il Circolo di Italia Viva Cerveteri
Consigliere Comunale Italia Viva
Maurizio Falconi