Cerveteri, manifestazione contro l’ennesima antenna telefonica. “Adesso basta, sindaco latitante!

0
735

Un centinaio di manifestanti presidia Via de Prati, chiusa al traffico da Polizia e Carabinieri

E’ in corso da stamattina a Cerveteri il presidio di Via dei Prati: un centinaio di residenti s’è dato appuntamento davanti al traliccio porta antenne della ILIAD montato di notte solo tre giorni fa su un terreno privato. I cittadini chiedono l’intervento del Sindaco Gubetti e protestano contro l’installazione dell’ennesima antenna di telefonia mobile in città: “adesso basta, passeremo alle vie legali, il Sindaco è latitante” affermano, pensando di dar vita ad un comitato e una raccolta firme per scongiurare il far west del wireless in una comune sempre più irradiato. Nelle abitazioni limitrofe si teme un calo commerciale sul valore degli immobili, così come le ripercussioni sanitarie spaventano tutti, particolarmente anziani e malati. La zona è chiusa al traffico, presenti agenti e pattuglie della Polizia Locale e dei Carabinieri. Sul posto anche esponenti del circolo Italia Viva Cerveteri e la consigliera comunale d’opposizione Anna Lisa Belardinelli. Solidale all’iniziativa stop 5G anche il consigliere Luca Piergentili della lista Nuova Cerveteri.