Caos viabilità al cantinone di Cerveteri. Il sindaco ora vuole la rotatoria

0
1926

E a febbraio in quell’area nascerà la sesta farmacia comunale

«Qui serve una rotatoria». Del caos tra via Fontana Morella e via Aurelia ora ne è convinta anche Elena Gubetti, sindaco di Cerveteri. Un disagio praticamente quotidiano che ora viene certificato anche dallo stesso comune etrusco dopo la nascita di un centro commerciale a ridosso della cantina sociale. In alcune fasce della giornata è in incubo e si rischiano incidenti o tamponamenti.

Da qui la necessità, anche secondo le istituzioni locali, di trovare una soluzione al problema. «In realtà – ha specificato Gubetti intervenuta in diretta anche nella trasmissione radiofonica di Cmr – avremmo voluto realizzare una rotatoria anche lì, cosa che Anas, quando il sindaco era Pascucci, negò il permesso di realizzarla. Ho chiesto un nuovo sopralluogo ad Anas all’incrocio con via Morella per capire se si possa costruire la rotonda o quantomeno uno svincolo per far defluire le auto che proseguono in direzione mare. Soprattutto in estate la situazione complessa ma ci stiamo lavorando». Sul come sistemare la viabilità, cioè se o con il rondò, è difficile al momento.

Anche per la presenza della caserma militare e di quella dei vigili del fuoco di Cerenova sullo stesso lato della strada. Nel senso che il benestare di Anas o Regione potrebbe non arrivare mai e in questo modo le cose resterebbero così per la sfortuna degli automobilisti e dei pendolari. In questi mesi hanno protestato tantissimo i residenti, le associazioni e anche i comitati di zona che vivono il territorio ogni giorno. «L’incrocio è particolarmente complesso – ha aggiunto il sindaco – e non possiamo effettuare espropri particolari perché ci sono due caserme. Potremmo operare sui terreni della cantina dove ci sono gli insediamenti commerciali. Anas è scettica ma ci ha chiesto di formalizzare la richiesta e io l’ho presentata. Vediamo quello che succede. Nel frattempo stiamo pensando di creare un’arteria di deflusso per chi va verso Civitavecchia all’interno dell’area della cantina sociale senza dover passare dal semaforo. Ciò potrebbe aiutare a decongestionare il traffico».

L’effetto a imbuto è anche destinato a peggiorare tra qualche mese. «A febbraio lì – ha anticipato sempre Elena Gubetti – apriremo la sesta farmacia comunale perché ce n’è solo una nelle frazioni di Cerenova e Campo di Mare. Interventi ne possiamo farne dopo aver ricevuto in cambio la palazzina nella trasformazione commerciale della cantina, atto che passò in consiglio comunale». Da una rotatoria all’altra. Ed è contesa quella sull’Aurelia tra i due comuni. Nel senso che della pulizia ora se ne occuperò soltanto il comune di Cerveteri.

Questa la seconda richiesta presentata da Gubetti ad Anas. «Il sindaco Grando di fatto ha disconosciuto l’atto con cui Anas chiedeva a Ladispoli di occuparsi di un quarto della rotatoria, e a noi di tutta l’altra parte. Però è chiaro che non può restare nel degrado, è un biglietto da visita e quindi lo faremo noi come comune di Cerveteri».