CALCIO, SUBITO DERBY TRA LADISPOLI E CERVETERI

0
115
derby

CHI VINCE STACCA IL PASS PER IL TURNO SUCCESSIVO DI COPPA. SI GIOCHERÀ CON GLI SPALTI PIENI?

Il fascino del derby dopo più di 7 anni. Una lunga attesa ma che ora riproporrà Ladispoli-Cerveteri, match infuocato ed esordio della stagione 2020/2021 di Eccellenza. La s da varrà il pass per il turno successivo della Coppa Italia. Si giocherà il 20 settembre allo stadio Angelo Sale di Ladispoli anche se non si sa come, e cioè se i tifosi potranno entrare liberamente. La settimana successiva partirà invece il campionato.

Qui Ladispoli. Problema cinghiali risolto. Pochi giorni fa di notte alcuni mammiferi si erano intrufolati nel centro sportivo “Balletti Part Hotel” di San Martino al Cimino, sede scelta dall’Academy Ladispoli per effettuare cinque giorni pieni di ritiro e prepararsi al meglio per il derby. Mister Marco Scorsini si era recato personalmente venerdì scorso per testare le condizioni del manto erboso divorato letteralmente dagli animali. E al termine del sopralluogo la decisione di partire con i suoi ragazzi che rientreranno oggi venerdì 11 settembre. Il direttore generale dell’Academy Ladispoli suona la carica: “Parliamo di una gara che evoca fascino. Per la nostra presidentessa Sabrina Fioravanti un primo debutto uf ciale indubbiamente storico sotto ogni aspetto. Cercheremo di passare il turno e regalare così la prima gioia ai nostri cari tifosi”.

Discorso stadio. I lavori promessi non sono neanche iniziati perciò si può dire certamente che il derby si svolgerà senza copertura in tribuna. L’Academy sperava nel completamento di un’opera lasciata a metà dalla precedente amministrazione comunale. Spiragli invece arrivano sul futuro da Palazzo Falcone che comunque garantisce che il cantiere entro il 2020 sarà terminato. Nei prossimi mesi inizieranno anche i lavori relativi all’ampliamento del Sale con tre campi da paddle, uno dal calcio a 5, spogliatoi, parcheggi e parco per bambini. Un progetto approvato ad agosto in Consiglio comunale senza ostacoli da parte dell’opposizione. Per quanto riguarda il campo, nora test più che positivi nelle amichevoli con due vittorie contro Fonte Meravigliosa (un sonoro 5-1 in casa all’Angelo Sale) e Boreale (fuori casa per 1-2).

Qui Cerveteri. In terra etrusca attendono dalla Federazione e da altri organi notizie in merito allo svolgimento della gara che potrebbe, riducendo i posti sugli spalti, giocarsi regolarmente portando la capienza a 400 posti con biglietto. I tifosi verdeazzurri, infatti, si sono rivolti al centralino del club verdeazzurro per chiedere informazioni sulla vendita dei tagliandi, ma al momento la società non ha saputo dare risposte esaurienti. Da Cerveteri c’è molta attesa e il presidente Iurato con da che, con le regole del distanziamento, si giochi comunque con i tifosi. “Non dovrebbero esserci problemi, si è detto che nei dilettanti no a un certo numero di tifosi le partite si possono giocare – dice il patron cerveterano – poi una partita sentita come questa ha un suo fascino e una certa suggestione ed è giusto, seguendo i protocolli, che si faccia davanti ai tifosi” .

Una cosa è certa, le due tifoserie sono molto ansiose di vedere all’opera una gara che spicca per agonismo, spettacolo: è una rivalità che dura da più di 70 anni. Gol e spettacolo nelle prime uscite in amichevole degli uomini di mister Di Chiara. Si conta di recente un 4-4 in rimonta contro l’Atletico Lazio, squadra di Eccellenza in un altro girone e prima un bel poker (4-1) ri lato all’Ottavia. Quello tra Ladispoli e Cerveteri sarà anche il derby dei nuovi due presidenti: Sabrina Fioravanti (Ladispoli) e Fabio Iurato (Città di Cerveteri)

27