A CERVETERI SEMAFORO VERDE PER IL PIANO ANTI-BUCHE

0
330
piano buche

SI PARTE DA VIALE MANZONI. E INTANTO SUL LUNGOMARE PROSEGUE IL CANTIERE PER LA PISTA CICLOPEDONALE.

Strade disastrate: dopo tanta attesa scatterà presto il piano anti-buche di Cerveteri. Certo, solo alcune zone saranno interessate, tuttavia si tratta di un iter atteso da anni e che è in dirittura d’arrivo per la gioia di automobilisti e residenti.

È stato l’assessore ai Lavori pubblici ad annunciare l’avvio della manutenzione straordinaria di alcune strade grazie ad un importo di quasi 900mila euro. «La procedura di gara è terminata – conferma Matteo Luchetti, perciò siamo in grado di poter avviare a breve i cantieri. Ci vorranno alcune settimane ma rassicuriamo: i lavori riguarderanno più zone».

Individuati i primi punti. Si comincerà da viale Manzoni, una delle arterie più trafficate e nello stesso tempo massacrate dalle voragini. Poi sarà la volta di via D’Annunzio nei pressi della scuola materna Montessori e di via Iaffei.
Nell’agenda figura anche la frazione di Cerenova, nello specifico via Alfani, interamente, e poi le adiacenti piazze Caputo e Fagnani.
In più interventi mirati a Valcanneto. «Non finiremo di certo qui – prosegue sempre l’assessore cerveterano – visto che abbiamo previsto un secondo progetto di manutenzione stradale. Per vederlo esecutivo si dovrà prima attendere l’approvazione del bilancio entro fine aprile. Stesso discorso per la rotatoria di via Chirieletti».

piano bucheIl comune etrusco promette di non dimenticarsi nemmeno del centro storico. Il cuore della città Unesco è avvolto dal degrado e i sanpietrini si sono staccati persino a ridosso del Museo Nazionale. E quindi piazza Santa Maria necessiterebbe di una ristrutturazione.
Non tutti hanno preso bene il piano. «Non riusciamo a comprendere – critica Luigino Bucchi, presidente del comitato di Borgo San Martino – perché in questa frazione non si programma mai nulla. Il Comune non si vede mai, neanche per rattoppare i crateri più pericolosi. Via Doganale, via Valle del Canneto, via Fosso del Canneto e via Fontanile della Regina sono solo alcune delle strade conciate peggio».
A sorpresa però il Sindaco annuncia un piano buche anche per quest’area! Dopo via del Sasso è stata la volta di via Doganale, importante arteria di collegamento tra le varie frazioni.

Lungomare. Partiti i lavori sulla costa. Via Navigatori etruschi diventerà pedonale. Vari anelli dovrebbero intersecarsi tra Cerenova e Campo di Mare. Intanto il circuito proseguirà sul lungomare fino alla Palude di Torre Flavia. Un secondo lotto prevede la realizzazione di un tracciato che dalla stazione ferroviaria di Marina di Cerveteri si snoderà verso il parco di via Luni, viale dei Tirreni, il centro anziani e le scuole. Non solo. Un tratto sorgerà tra il parco Vannini, la caserma dei vigili del fuoco, la scuola di via Castel Giuliano, proseguendo in direzione del mercato e della chiesa di via Marini.