UTERO IN AFFITTO

0
250

BALDASSARRE (LEGA): “IMPORTANTE LA DECISIONE CORTE D’APPELLO DI MILANO”

«Molto importante la decisione della Corte d’Appello di Milano, che cancella alcune precedenti registrazioni presso le anagrafi dei Comuni, e che ribadisce come, nel nostro ordinamento, non possano essere genitori due persone dello stesso sesso. Principio che va sottolineato alla luce di quelle genitorialità frutto di maternità surrogata effettuata all’estero, cioè di utero in affitto praticato in difformità delle leggi di questo paese, di cui si discute. Leggi che stabiliscono che si tratta di un reato, perpetrato sulla pelle delle donne che vendono il loro corpo per indigenza, mercificando bambini senza colpa».
Così in una nota Simona Baldassarre, Responsabile del Dipartimento Famiglia della Lega, che continua:«Cosa più importante, il giudice ribadisce che si tratta di materia sulla quale spetta al Parlamento legiferare, non ai Comuni ‘creativi’, che cercano di far passare per via amministrativa, ciò che è vietato per legge. L’utero in affitto è da proibire a livello universale, come ci ha ricordato recentemente il Santo Padre. Di fronte alla commercializzazione dell’essere umano, la Lega dice no, in nome di valori non negoziabili. E tantomeno mercificabili», conclude Baldassarre.