Solidarietà per Leonessa

0
1348

di Emiliano Foglia

“Cinecittà World”, il parco divertimenti del Cinema e della Tv, il Colonnello Diego Filippo Fulco, per lo Stato Maggiore Difesa, e i rappresentanti di Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Corpo Militare CRI, infermiere volontarie CRI, Vigili del Fuoco, Ordine di Malta Corpo Italiano di soccorso, Guardia Ambientale Nazionale, Foedus, Pontina Trasporti e Roberto Bosi, Presidente del parco romano, hanno consegnato un assegno di 5.000 euro agli Amministratori del Comune di Leonessa (Rieti), colpito dal sisma dell’agosto 2016, alla presenza di rappresentanti di tutte le Forze Armate e delle scolaresche dell’Istituto scolastico Comprensivo del Comune reatino.

 La donazione (somma devoluta in beneficenza) è frutto della raccolta dei proventi derivanti dall’iniziativa ‘Viva l’Italia’, evento interforze che si è svolto a ‘Cinecittà World’, in più giorni durante lo scorso mese di giugno ed ha visto protagoniste le Forze Armate, con esposizioni di mezzi e materiali, esibizioni, simulazioni di attività operative e dimostrazioni delle principali discipline sportive militari a favore del pubblico del parco. Giornate, quindi, dedicate alla conoscenza del mondo militare, ma anche e soprattutto alla solidarietà, a conferma del fatto che le Forze Armate sono una vera risorsa per il Paese.

Le Forze Armate, con unità di Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri, sono state presenti e hanno operato nelle aree colpite dal sisma, fin dalle prime ore del 24 agosto 2016, per assistere la popolazione: dal ripristino della viabilità e delle infrastrutture fondamentali al trasporto aereo e su strada, dalla verifica della stabilità degli immobili all’allestimento e gestione di tendopoli, dalla vigilanza anti-sciacallaggio al soccorso alla popolazione, queste alcune delle principali attività svolte. Un intervento senza sosta che, nel momento in cui ai disagi del terremoto si sono sommati anche quelli dell’eccezionale ondata di maltempo nella ‘area cratere’, ha visto, in poche ore, incrementare il concorso delle Forze Armate a oltre 3.400 militari e molte centinaia di mezzi, speciali e tattici, che hanno operato fianco a fianco con la Protezione Civile e le altre istituzioni preposte, dando prova della piena efficienza del ‘Sistema Paese’.

La presenza delle Forze Armate nei paesi dell’Italia Centrale continua. Da agosto, infatti, è operativa, presso i territori comunali di Amatrice e Accumoli, una Task Force del Genio militare per le attività di demolizione, rimozione e trasporto delle macerie.

Insomma, un forte impegno delle Forze Armate che dimostra, ancora una volta, la piena validità del ‘dual use’, cioè di quelle capacità che, nate per esigenze strettamente militari, possono essere poste proficuamente al servizio dei cittadini per garantire il soccorso e l’assistenza in caso di emergenze ed esigenze particolari.