LETTERA APERTA AL SINDACO ALESSANDRO GRANDO

0
201
mare
Ladispoli, il mare, il divieto

DA SINISTRA ITALIANA CIRCOLO DI LADISPOLI

La stagione balneare è ormai iniziata; la nostra città è ormai piena di villeggianti che aumentano in modo esponenziale nel fine settimana e raggiungeranno la punta massima nel prossimo mese di agosto.
Ma le cose non stanno procedendo come dovrebbero. Purtroppo in questi giorni stiamo assistendo, come già é avvenuto lo scorso anno, a segni inequivocabili di un mare non accessibile.
Un paio di giorni fa è successo a Marina di San Nicola dove  un tratto di mare è stato interdetto alla balneazione. Poi è accaduto a Ladispoli centro!
L’ acqua appariva come nella foto. 
Per questi episodi sono state fornite motivazioni bizzarre, come quella che il temporale di ormai circa una settimana e che è durato circa 15 minuti, abbia versato in mare detriti accumulati in città nei mesi precedenti! Le stesse motivazioni sono state fornite dal Sindaco di Cerveteri a sostegno, anche, di una moria di pesci!
Sindaco Grando, durante la campagna elettorale, Lei ha proclamato più volte di tenere alla città, di voler intervenire sul turismo e, quindi, di innalzare la qualità del mare, di essere dalla parte dei cittadini del loro benessere e della loro salute, ma (ahinoi!) stiamo assistendo nuovamente a dermatiti ed enteriti che colpiscono i bagnanti proprio  come accadde lo scorso anno a seguito di  inquinamento da coliformi.
Sindaco Grando, vista la situazione, Sinistra Italiana di Ladispoli, Le chiede se, in qualità di Autorità sanitaria competente, ha disposto gli opportuni controlli informando la ASL.
Nel caso in cui ció non sia stato ancora fatto, Le chiediamo, a tutela dei cittadini – oltre che per la salvaguardia della stagione balneare -, di volersi attivare con ogni consentita urgenza per  i successivi  provvedimenti del caso.
SINISTRA ITALIANA CIRCOLO DI LADISPOLI
#ConLaSaluteNonSIScherza