Italia. Allerta rossa per la piena del Po

0
513
allagamenti

Una penisola spaventata dall’acqua, peggior maltempo dal ’53. 

l maltempo continua a sferzare l’Italia. Nuovi nubifragi hanno colpito la Liguria, dove l’allerta è tornata a essere arancione, e il sud del Piemonte, con 80 mm di acqua in poche ore. Il maltempo si è poi spostato su Lombardia, con forti nevicate in Valtellina, e nord-est – a Venezia l’alta marea ha raggiunto i 121 cm – mentre in Emilia-Romagna fino a tutto domani proseguirà l’allerta rossa per la piena del Po.

In Liguria, invece, l’allarme è scattato a Genova, dove nella mattinata si è scatenato un nubifragio che ha causato allagamenti in alcune strade, e soprattutto nel Ponente Ligure: nella Val Nervia il crollo di un pezzo di strada provinciale ha isolato un’intera frazione con 300 abitanti. Allagata anche Ventimiglia, al confine con la Francia; tra Isolabona e Dolceacqua (Imperia) alcuni automobilisti sono riusciti a fermarsi poco prima che una cascata d’acqua potesse travolgere i loro veicoli.

In Sardegna il sindaco di Porto Torres (Sassari) Sean Wheeler, ha chiesto che venga riconosciuto lo stato di calamità naturale dopo l’esondazione del Rio Mannu che ieri ha devastato aziende agricole che hanno perso bestiame e raccolti. In Toscana l’allerta giallo per venti, piogge e mareggiate resterà fino alle 24 di domani. Sulle montagne del Friuli Venezia Giulia domani il pericolo valanghe aumenterà a ‘marcato’ (grado 3 su 5) sulle Alpi Giulie e sul Canin.

Fonte: Ansa