Il Lunedì di Pasqua al Duomo di Bracciano la Nova Amadeus Chamber Orchestra col concerto “Musica per la Pace”

0
1028
L’assessore alla Cultura del Comune di Bracciano Emanuela Viarengo

L’assessore alla Cultura Emanuela Viarengo “per il Cantiere di Pace un evento straordinario con musicisti ucraini e russi, alla ricerca del dialogo”

“Mettere insieme un gruppo musicale formato da alcuni strumentisti italiani aggiunti ad altri  provenienti dalla Russia e dall’Ucraina è un aspetto che mette in risalto già di per sé la volontà  di arrivare a un dialogo che porti al più presto alla pace. La musica, del resto, è uno straordinario strumento di condivisione.  E’ un evento importante che si inserisce nel progetto Cantiere di Pace che prevede per la rete #StoptheWarNow, tra le altre cose, una raccolta fondi per l’acquisto di un dissalatore da destinare alla cittadina ucraina di Mykolayiv”.

Così Emanuela Viarengo, assessore alla Cultura del Comune di Bracciano, sottolinea il valore del concerto “Musica per la Pace”  in programma lunedì 10 aprile alle 19 al Duomo di Santo Stefano Protomartire che domina l’antico borgo affacciato sul lago. Dopo varie iniziative tra le quali la Cena della Solidarietà in programma il 30 marzo, il concerto mira a ribadire il messaggio di pace tra i popoli con l’importante strumento universale della musica.

Per la direzione del maestro Stefano Sovrani la Nova Amadeus Chamber Orchestra propone un programma musicale che mette insieme brani di varie epoche, da Albinoni a Stradella, da Fauré a Verdi, con l’intento di sollevare, anche in musica, la riflessione sul valore della pace. L’evento, ad ingresso libero, conclude le iniziative in programma a Bracciano per le festività pasquali che si aprono con la spettacolare Passione di Cristo del Venerdì Santo, a cura dell’attivissimo Rione Monti, giunta alla 46^ edizione, e che proseguono la mattina del 9 aprile con la conviviale Colazione di Pasqua organizzata da La Compagnia del Castello.  Per i cittadini e i turisti  il concerto di Pasquetta corona in musica il periodo delle festività nella cornice del Duomo offrendo un’orchestra che il pubblico braccianese ha già avuto modo di apprezzare l’estate scorsa col concerto la Musica nel Cinema che ha ottenuto ampi consensi.

Il nuovo appuntamento musicale, reso possibile grazie anche alla squisita sensibilità del parroco Don Francisco Lopes De Macedo, vedrà esibirsi come validissimi solisti il soprano Sarah Agostinelli e il violinista Carlo Vicari. A presentare la serata ci sarà l’attrice russa Natalia Simonova.

“E’ un piacere – sottolinea il direttore d’orchestra Stefano Sovrani – tornare a dirigere a Bracciano tanto più in uno spazio storico come quello del Duomo che incarna l’identità di una comunità intera. Col prezioso ed insostituibile supporto del soprano Sarah Agostinelli che canterà arie sacre con la sua riconosciuta delicatezza, ho selezionato un programma vario e nello stesso tempo delicato e riflessivo seguendo il filo conduttore della ricerca della pace tra i popoli. Non a caso daremo anche spazio alla attrice russa Natalia Simonova  che declamerà prima una poesia della celebre scrittrice Marina Cvetaeva, accompagnata dal sottofondo musicale di una composizione ucraina, e leggerà poi il  Discorso all’umanità,  celebre monologo di Charlie Chaplin tratto dal film Il grande dittatore del 1940. Sono sempre più convinto che luoghi straordinari come questi meritino di essere valorizzati anche con eventi di cultura musicale e per questo ringrazio l’assessore Viarengo. Encomiabile poi – conclude Sovrani – la dedizione dei volontari della Forum Clodii ai quali si deve il Museo dell’opera del Duomo di Bracciano Bruno Panunzi  che custodisce beni di grande pregio, primo fra tutti il doppio trittico trecentesco di Gregorio e Donato d’Arezzo”.

Duomo di Santo Stefano Protomartire – Bracciano

Programma: Jean Pachelbel Canone in Re Maggiore; Myroslav Skoryk Melody; C. Gounod Ave Maria;  Antonio Vivaldi Concerto Madrigalesco; Alessandro Stradella Pietà Signore; Tomaso Albinoni Adagio in Sol minore per violino, Organo e Archi;  Charlie Chaplin Monologo; Gabriel Fauré Pie Jesu; Julius Massenet  Meditation; Giuseppe Verdi Salve Regina; Samuel Barber Adagio per Archi;  Cesar Franck Panis Angelicus.

Stefano Sovrani: nato e cresciuto in una famiglia di musicisti ha intrapreso, giovanissimo, gli studi musicali diplomandosi in violoncello alla prestigiosa Reale Accademia Filarmonica di Bologna. Ha avuto collaborazioni stabili col Teatro Comunale di Bologna, l’Ente Lirico di Cagliari, il Teatro dell’Opera di Roma e successivamente con la Rai TV di Roma anche come primo violoncello. È stato Delegato degli Affari Esteri come Ambasciatore della Cultura Italiana nel Mondo. Molto apprezzati i concerti diretti in Canada con la partecipazione del tenore Gianluca Terranova. Ha tenuto inoltre una serie di concerti per le celebrazioni del 50° della fondazione della Repubblica del Pakistan definiti da stampa e tv pachistane “il più importante evento culturale dell’anno”. Nel 2020 ha diretto un importante concerto sinfonico, seguito in streaming da oltre diecimila persone, con l’Ambasciatore del Giappone in Italia Hiroshi Oe nella insolita veste di pianista solista, eseguendo un programma mozartiano. È stato direttore musicale della Compagnia Teatrale Oniro con la quale ha inciso integralmente le operette La Vedova Allegra, Cin Cin Là, Al Cavallino Bianco. Per la stagione musicale 2021-2022 è stato invitato a tenere con la propria orchestra tournée in Cina e in Thailandia.

Sarah Agostinelli: diplomata al conservatorio di Roma, È risultata vincitrice di concorsi lirici internazionali che l’hanno portata ad intraprendere una vivace carriera professionale che spesso l’ha condotta a cantare anche all’estero e in trasmissioni televisive Rai. Contemporaneamente svolge intensa attività didattica anche nel comprensorio del lago di Bracciano.