Gli amici degli Aristogatti a cura di Barbara e Cristina Civinini*

0
1197

PIU’ CONSUMI SENZA CRUDELTA’

L’italiano medio si è risvegliato, improvvisamente, Veg? Sicuramente no, ma i dati dell’ultimo Rapporto Vegan Italia 2017, fatto dall’osservatorio Veganok, costituito di recente dal Network omonimo, parlano chiaro. Solo il 2,6% della popolazione nazionale si dichiara vegana. Però, nonostante una flessione nella spesa alimentare dell’1%, cresce l’acquisto “alternativo”, in particolare latte vegetale (+19%), sostituti della carne (+27,1%) e zuppe (+37%). Insomma, la scelta cruelty free comincia a farsi avanti e più in generale aumentano i consumi dei prodotti “free from” e cioè senza glutine, lattosio, lieviti e altri elementi che possono generare intolleranze. Il rapporto ha analizzato le vendite alimentari dei primi 10 mesi del 2016, mettendoli a confronto con quelli dello stesso periodo del 2015. I dati elaborati provengono dall’Istituto di servizi per il mercato alimentare, nato dall’unione del vecchio ISMEA con la Cassa per la Formazione della Proprietà Contadina. Le aziende alimentari certificate Veganok sono arrivate a 353 e i prodotti sono circa 10mila. Secondo la Lega Anti Vivisezione, che cita i dati del Rapporto Eurispes 2017, i vegani oggi in Italia sarebbero circa 1.800.000. Un dato importante, ma non è una sorpresa, commenta la LAV. I segnali, infatti, prosegue, sono evidenti. Basta considerare l’aumentata offerta di prodotti vegani nella grande distribuzione, per capire le nuove prospettive che si stanno aprendo per le imprese.

Espansione dell'assortimento Vegani, vegetariani e curiosi

DIDE

Vegani, vegetariani e curiosi – Fonte: Rapporto Vegan Italia 2017

Espansione dell’assortimento – Fonte: Rapporto Vegan Italia 2017

 

STUDIARE DA GATTOFILI

Cosa fare se il tuo micio vuole bere dal rubinetto, oppure se è aggressivo, o ancora come evitargli lo stress, se devi traslocare? I gatti sono animali sociali e sono capaci di comunicare con noi. Riconoscono gli individui nei loro gruppi sociali, con cui hanno relazioni diverse. Per questo l’inserimento in un nuovo ambiente deve essere pilotato in modo adeguato. Tutte le informazioni utili si possono trovate sul Blog WordPress Cultura felina, curato da Ewa Princi, consulente olistica del comportamento felino, che a Gorizia ha fondato il Rifugio A-micioso per gatti abbandonati. Cultura Felina organizza anche corsi di formazione per gattofili. I corsi sono accreditati dall’ISAP, l’International Society of Animal Professionals, e certificati con Diploma, dopo l’esame di verifica. I prossimi saranno dedicati al benessere del gatto, il 25 e il 26 febbraio e il successivo, il 3 marzo, all’empatia felina. Info: www.culturafelina.it .

Percorso benessere (1)

Logo Centro di Cultura Felina

DIDE

Logo Centro di Cultura Felina – Fonte: Centro di Cultura Felina

Percorso benessere – Fonte: Centro di Cultura Felina

 

ERCOLE E’ LIBERO

Quaranta chili di tenerezza in cella. Stiamo parlando del pastore tedesco mascotte degli scavi di Pompei che è stato liberato proprio in questi giorni, dopo essere stato recluso per quasi un mese e mezzo, a causa della sua stazza, ritenuta tale da incutere timore. Un cittadino pompeiano benvoluto, amato e conosciuto da tutti, recitava la petizione change.org inviata al commissario prefettizio Cafagna, per chiedere la sua liberazione. Ercole, capace di improvvisarsi dog sitter o guida turistica, era divenuto un simbolo fra le domus, rallegrava il cuore di tutte le persone in visita e dei cittadini, che lo amavano. Il simpatico Ercole si è anche improvvisato ospite di Roberto Benigni sugli spati del Teatro Grande, consacrando così definitivamente il suo ruolo di accompagnatore ufficiale. Tanto è vero che Ercole non è mai stato dato in adozione, nemmeno quanto partì la campagna dei Soprintendenza “(C) Ave Canem-Adotta Meleagro” – il primo progetto di lotta al randagismo e di tutela dei cani presenti nell’area archeologica di Pompei, fatto in collaborazione con le associazioni animaliste, – perché lui una casa l’aveva. Ora, tornato libero, cerca casa, questa volta per sempre.

Ercole

Mosaico ingresso Casa Poeta Tragico

DIDE

Ercole – Fonte: Petizione  change.org

Il mosaico all’ingresso della Casa del Poeta Tragico, simbolo della campagna Adotta Meleagro – Fonte: Soprintendenza Pompei

 

 

* ENPA Santa Marinella

 

Colonia felina del castello di Santa Severa

https://gliaristogatti.wordpress.com/

FB Gli Aristogatti di Santa Severa

santamarinella@enpa.org