Giornata del sacrificio del lavoro italiano nel mondo

0
386

Alle 12 il suono delle sirene delle navi in sosta nel porto.

Il prossimo 8 agosto ricorrerà la “Giornata del sacrificio del lavoro italiano nel mondo”, istituita dalla Presidenza della Repubblica nel 2001 per celebrare, ricordare e onorare i tanti lavoratori italiani e il contributo economico, sociale e culturale delle loro opere, in occasione dell’anniversario della tragedia di Marcinelle.

L’8 agosto 1956 nella miniera del “Bois du Cazier”, in Belgio, un incendio causò la morte di 262 minatori di cui 136 italiani. La miniera di Marcinelle è diventata un simbolo e un santuario della memoria per tutti gli emigranti italiani che hanno perso la vita sul lavoro. La giornata onora quindi la memoria degli emigranti italiani di ogni paese e regione che, alla ricerca di un futuro migliore per sé e per la propria famiglia, hanno affrontato grandi sacrifici e difficoltà.

La Capitaneria di porto di Civitavecchia, accogliendo con favore l’invito della Prefettura di Roma, commemorerà la significativa giornata attraverso il suono delle sirene delle navi in sosta nel porto che, alle ore 12.00 di domenica 8 agosto, si uniranno simbolicamente in ricordo delle vittime di quella immane tragedia.