Corso Teorico Pratico di Enduro, si parte da Cerveteri

0
896

Nucleo enduristi di protezione Civile del comune di Cerveteri.

L’11 febbraio a Borgo San Martino in Cerveteri, si è svolto il primo Corso teorico pratico di minienduro e lady del 2023, organizzato dal D.S. del motoclub Graffignano Incaini Damiano nonché capo nucleo enduristi della protezione civile del comune di Cerveteri, in collaborazione con il comitato regionale Lazio di Fmi, l’associazione culturale di Borgo San Martino, il gruppo Bikers Enduristi Randagi e il patrocinio del comune di Cerveteri. La manifestazione non competitiva ma didattica per i ragazzi dagli 8 ai 20 anni è  stata coordinata dal responsabile degli  Istruttori Federali del Lazio, Vincenzo Pierpaoli supportato dai suoi collaboratori C.Marrocco, M.Lucarini, L.Milani, M.Caprioli, P.Cervelli, G.Colazza; hanno lavorato su un tracciato stile  enduro test con delle zone di diverso livello tecnico.
Ben 32 ragazzi e ragazze  hanno partecipato con entusiasmo nei diversi ostacoli naturali del tracciato ,accuratamente preparati nei pressi del Borgo Ceretano .
In occasione della manifestazione  il comitato regionale Fmi ha inoltre proposto una “hobby sport” mettendo a disposizione per i bambini dai 6 ai 13 anni che volessero intraprendere questa disciplina ,delle mini moto e un Istruttore, Andrea Borelli, per approcciare e provare a cimentarsi nella  guida di una mini moto da fuori strada ,ben 25 bambini e bambine si sono prestati all’esperienza.
Una bella iniziativa del Nucleo enduristi di protezione Civile del comune di Cerveteri è stato di organizare addiacente al tracciato della “hobby sport” una prova guidata come passeggeri per i bambini disabili e per i bambini inferiori hai 6 anni , chiamata “mototerapia” .l’iniziativa proposta dai responsabili del Nucleo Enduristi, Damiano Incaini e Mario Menicocci ,ha riscontrato un discreto successo :”La moto è terapeutica perché stimola i ragazzi a sensazioni nuove e piacevoli,è giusto includere chi non può praticare da solo questo sport e mettere a disposizione per gli altri le nostra capacità di guida, e poi un’esperienza così i ragazzi se la ricorderanno per sempre!!
“Cosi l’organizzatore Damiano Incaini commenta l’iniziativa ,ben 20 ragazzi si sono divertiti, sulle moto dei volontari e su dei quad messi a disposizione da “quad adventure “.
Nell’area riservata e concessa dal Comune di Cerveteri sono stati allestiti oltre ad una area ristoro per i partecipanti anche degli stand tecnici del settore fuori strada.
Da sottolineare il fatto che tutte le attività ,la colazione ,il pranzo e la merenda ,per tutti i partecipanti è stato gratuito offerto dagli sponsor che si sono prestati per l’occasione, con i ringraziamenti dei presenti.