“Ai Mondiali di Calcio femminile la Sport Man sarà in campo con la nazionale del Brasile”

0
1795

“Quando lo scorso anno la Sport Man lanciò un appello affinchè il calcio femminile non fosse discriminato, fummo derisi e sottovalutati. Ci dissero che avevamo assunto una posizione demagogica e senza costrutto. Dopo dodici mesi siamo lieti di apprendere che in tanti hanno scoperto il football delle donne, salendo sul carro di uno sport amato dal pubblico e ricco di veri talenti che meritano adeguata attenzione da parte dei mass media. Il nostro lavoro non è stato invano, siamo orgogliosi di annunciare che saremo presenti con le nostre patrocinate ai Campionati del mondo di calcio femminile che si svolgerà in Francia dal 7 giugno al 7 luglio”.

Le parole sono del manager Alessio Sundas, titolare della Sport Man Procuratori Sportivi, che ha nuovamente preso spunto dal rinnovato interesse per il calcio femminile per rilanciare una storica battaglia della sua agenzia internazionale.

“All’estero – sottolinea Sundas – il football femminile è all’avanguardia, esiste una notevole attenzione mediatica, gli stadi sono sempre affollati di tifosi. In Italia abbiamo compiuto alcuni importanti passi in avanti, finalmente la Rai e le emittenti satellitari si sono accorte del calcio delle donne che non ha nulla da invidiare a quello dei maschi. La Sport Man sarà presente alla Coppa del mondo in Francia, abbiamo l’onore di patrocinare dieci calciatrici della Nazionale del Brasile che militano in società storiche come Santos, Corinthias, Portoguesa ed Internacional. Campionesse come Amanda Christina Costa Pinto mediana classe 97, Bruna Souza Dos Santos centrocampista classe 2000, Najela Cristina Andrade De Souza – punta classe 96, Vivian Cardoso Dos Santos  centrocampista classe 97, Bruna Almeida portiere classe 90, Ketlen Wiggers punta classe 92, Leticia Ferreira Moreno Santos punta classe 2001, Renata Gabriele Rodrigues portiere classe 97, Monique Alves De Oliveira Somose portiere classe 92. Discorso a parte merita il talento puro di Andressa Alves Da Silva, punta centrale classe 92 che abbiamo tesserato lo scorso anno col Barcellona in Spagna e che siamo certi sarà al centro dell’interesse di molte società italiane. E per la campagna trasferimenti estiva caleremo sul tavolo un pokerissimo di giocatrici italiane di valore assoluto come Bellucci Mia, classe ’97, attualmente tesserata nel Milan, Panzeri Vanessa, Classe 2000 della Juventus, Puglisi Valentina, Classe 2000 tesserata nella Juventus, Aprile Roberta, Classe 2000 del Bari e Franco Michela, classe ’93 attualmente tesserata nella Juventus. Ma ogni sforzo sarà vano senza quelle modifiche strutturali che la Sport Man reclama da tempo. Ad iniziare dalla possibilità che le calciatrici possano avere le stesse chance occupazioni dei loro colleghi uomini. Lo scorso dicembre abbiamo ufficialmente chiesto alla Federazione Italiana Gioco Calcio il prolungamento della finestra di calcio mercato invernale per le Donne. La sessione con le normative attuali è molto breve, tipo quella delle serie dilettantistiche maschili, una discriminazione che impedisce le trattative di mercato non aiutando la crescita del sistema. Chiediamo alla Figc di renderla identica a quella del calcio maschile, per permettere la sana costruzione di una rete di trattative volte a promuovere la mobilità agonistica delle calciatrici. La Sport Man crede da tempo nel calcio femminile, abbiamo intenzione di lanciare queste atlete anche come testimonial di rinomati marchi commerciali per spalancare le porte di un futuro radioso anche fuori dal rettangolo verde”.