CERVETERI- SCEMPIO ALBERI: IL VICESINDACO CHIUDE LE PORTE AL 5G

0
920

GIUSEPPE ZITO: “L’AMMINISTRAZIONE E’ CONTRARIA A QUESTA TECNOLOGIA”

…MA L’ABBATTIMENTO DEGLI ALBERI RESTA UN MISTERO

Strage di alberi a Cerveteri e Marina di Cerveteri, sotto le mentite spoglie di una innocua potatura?

“A Cerveteri  è partita la potatura degli alberi. Alberi verdi, vivi, pieni di germogli come è normale che sia a metà aprile, vengono capitozzati (pratica altamente invasiva e nociva per la salute delle piante), e potati fuori stagione, e dunque messi a rischio di attacco di parassiti e conseguenti malattie” è il grido di allarme dei comitati ambientalisti.

“Ma l’assalto contro gli alberi va ben oltre le potature aggressive e fuori tempo massimo e si concretizza in veri e propri abbattimenti che condannano a morte piante ad alto fusto, vigorose ed imponenti”.  L’ecoscempio si sta perpetrando in pieno centro di Cerveteri  (via Settevene palo) come nelle periferie. “Qualcuno forse vorrà farci credere che si tratta di alberi malati. Se lo fossero, sarebbero dei malati con un aspetto magnifico.  E in tal caso andrebbero curati. Non abbattuti”.

Di fronte a questo terribile scempio non è rimasto indifferente il Comitato Stop 5G  Cerveteri, che in una nota stampa ha espresso il timore che l’abbattimento degli alberi fosse la premessa necessaria alla istallazione di antenne 5G. Immediatamente è intervenuto il Vicesindaco Giuseppe Zito che su fb ha dichiarato:

Dire che dietro la potatura degli alberi ci sia il tentativo di sperimentare il 5G a Cerveteri è pura follia! L’amministrazione è contraria a questa tecnologia e non ha alcuna intenzione né di sperimentarla né di adottarla finché non sia accertato l’impatto che essa può avere sulla salute dei cittadini”.

Pronta la risposta del giornalista d’inchiesta Maurizio Martucci, nonché attivista dell’Alleanza STOP 5G:  “Nessuno prima d’ora della Giunta si era mai espresso in tal senso. Credo allora sia ragionevole e giusto dare una risposta pacata e sensata ai cittadini che temono il 5G e vogliono proteggere la natura e la vita umana, spiegando perché si abbattono alberi verdi, magari approvando – come sta accadendo in molte altre amministrazioni, una mozione STOP 5G. Questo sì che sarebbe un gran bel segnale per la prevenzione e la precauzione”.

A questo punto rimane da risolvere l’enigma sopra citato:  Perché abbattere alberi forti e vigorosi? E perché potare in modo così aggressivo e fuori stagione?