Ladispoli, acqua non potabile

0
359
acqua potabile

Arriva luglio e tutto tace. 

Cuscini berlinesi, nuove deleghe, manutenzione delle strade, aggiornamenti covid-19 ma l’acqua? Sulla potabilità dell’acqua nella zona di Palo Laziale è calato il silenzio. Era stata evidenziata la mancanza di cartelli in strada che avvertissero i cittadini di non utilizzare l’acqua delle fontanelle in piazzale delle Sirene e via del Corallo, oltre quella del rubinetto nelle abitazioni. In molti (non iscritti a Facebook) erano ignari dell’ordinanza di non potabilità. Continuano ad arrivare segnalazioni di residenti in quella zona di Ladispoli in attesa di aggiornamenti sulla situazione. Si chiedono quali interventi il gestore ha posto in essere per ripristinare la situazione e se sono state effettuate successive analisi sui campioni d’acqua in tutta la città per verificare lo stato dell’intero acquedotto.  SILENZIO anche da parte della Asl Roma 4, l’ultima comunicazione risale al giorno 16 giugno 2020. Almeno alla popolazione. Impossibile parlare con l’amministrazione – riportano i cittadini – e risposte evasive da Flavia Acque. Che succede in questa città?

A proposito di acqua, in questi giorni desta curiosità anche quella del mare, evidenti chiazze marroni sulla riva, segnalate anche dai bagnanti di Campo di Mare. Nonostante le stelle di eccellenza assegnate al litorale, fare il bagno in questi primi giorni di luglio non risulta poi così piacevole.