E il Comitato 14 maggio risponde

0
119
comitato 14 maggio

Niente è dimenticato per chi custodisce la memoria, quel bacio è inutile. 

Riceviamo e pubblichiamo
«A seguito dell’articolo con il titolo “Baciami ancora, serve a non dimenticare” uscito su La Provincia il 29 giugno 2022 e firmato Fabio Angeloni, il Comitato 14 Maggio dichiara quanto segue.

Il Comitato resta esterrefatto del violento attacco a margine della recente petizione popolare indetta per la difesa della memoria e del decoro di Civitavecchia.

Precisiamo che il Comitato 14 Maggio si occupa semplicemente di testimonianza della storia della città e prende il nome da uno dei tre eventi più gravi (incursione saracena, occupazione francese, bombardamento angloamericano) che l’hanno contraddistinta, con un senso di pietas che forse sfugge per limiti culturali e caratteriali al simpatico commentatore.

Come comitato civico, a carattere squisitamente culturale, lasciamo ad altri – più titolati di noi, la risposta ad alcune acrobazie storiografiche dell’autore della lettera, che infatti non ci risulta sia uno storico ma un personaggio in tutt’altre faccende da sempre affaccendato e – non ci capacitiamo del perché ma possiamo solo immaginare – solo ora improvvisamente ossessionato dalla nostra petizione.

Non sono comprensibili tra l’altro, alcuni riferimenti – nella parte finale della lettera, dove si usa il femminile tra virgolette o si citano fuori contesto orientamenti sessuali. Sembra di trovarsi davanti a battute di tipo sessista o addirittura a discriminazione di genere: sarebbe per ciò imbarazzante. Nella sua replica, senz’altro il diretto interessato vorrà smentire».

Il direttivo del Comitato 14 Maggio