Autunno, in compagnia delle zanzare

0
141
zanzara

La zanzara che non teme il freddo trova casa in Italia. Qual’è il rischio? Essere punti tutto l’anno.

Si parla solo di lei. É la zanzara coreana che in autunno non fa dormire, che punge e fugge lasciando un prurito diffuso. Piccola e nera sopravvive al freddo. Secondo una ricerca dell’Università degli Studi di Milano, recentemente pubblicata su “Parasites & Vectors”, è sempre più diffusa in Lombardia. L‘Aedes koreicus, la zanzara coreana resistente alle basse temperature. Come per la zanzara tigre, originaria dell’Asia e ora diffusa in tutta Europa, i fattori che hanno favorito la diffusione della specie aliena sono condizioni climatiche, movimento di merci e persone e ambienti adatti allo sviluppo delle larve. Un fenomeno in costante aumento nel nord d’Italia.

I ricercatori hanno raccolto circa 6.000 larve e centinaia di uova di zanzara da raccolte d’acqua (piccoli stagni, vasche artificiali, contenitori etc). Identificate come appartenenti alla specie Aedes koreicus, originarie della Corea. “È stata segnalata per la prima volta in Italia nel 2011 in provincia di Belluno, ad altitudini e condizioni climatiche inadatte per la sopravvivenza della maggior parte delle specie di zanzare. Da allora le segnalazioni nel nord Italia sono aumentate.”, spiega Sara Epis, docente del Dipartimento di Bioscienze e coordinatrice della ricerca.
fonte