Volley Ladispoli sconfitto con onore dal Palau

0
764
Campionato Naz.le di Pallavolo – Serie B2 Fem : Emozioni a Gogo al PalaPanzani di Ladispoli; un irriducibile Palau piega a fatica un orgoglioso ed indomabile Ladispoli che lotta sino all’ultima palla. Massimi EcoSoluzioni – Palau : 1-3 (25 -21; 30-32; 21-25; 30-32).

Non è stata una gara come tante altre quella disputata Sabato scorso dalla Massimi Eco Soluzioni Ladispoli in un impianto, il PalaPanzani di via Firenze, sempre più inadeguato per gare di questa portata. In palio c’era, da una parte il primato in classifica del Palau e la sua l’imbattibilità, dall’altra la speranza delle padrone di casa di fare punti e continuare la rincorsa verso i Play Off. Le ragazze di Ladispoli sono state di parola, avevano promesso spettacolo e spettacolo è stato; il tecnico Pietro Grechi aveva chiesto una prestazione in cui loro avrebbero dovuto superarsi e loro si sono superate. Il pubblico poi è stato quello delle grandi occasioni e grandi sono state le emozioni vissute dagli spettatori sugli spalti e da tutte le atlete in campo per 2 ore e 20 min. di gioco. Il risultato finale però è stato avaro di soddisfazioni tangibili per il Ladispoli e forse ha penalizzato troppo una prestazione comunque molto positiva. Ma andiamo per ordine.
Il Ladispoli è sceso in campo con G.Ceresi in palleggio, A.Grossi opposto, F.Gismondi e F.Macci centrali, V.Vidotto e L.Forastieri a banda, E.Esposito libero; con a disposizione M.Piastra, M.Madonna, M.Sokic e G.Valente. Il primo set si è avviato con le ospiti molto aggressive; (1-5) un primo   parziale. Il tecnico Grechi però non si è perso d’animo incitando le proprie ragazze con più forza sino a intravedere i primi segni di reazione. Recuperano quindi lo svantaggio sull’11 pari,  poi passano addirittura a condurre sul 14-13. A questo punto la gara sale di tono e mentre le palaesi si fanno ancor più determinate, dall’altra parte della rete il Ladispoli accetta la sfida grazie ad una ritrovata e più convinta incisività. Errori quasi azzerati, azioni prolungate da interventi difensivi molto spettacolari ed una tifoseria molto calorosa hanno reso il PalaPanzani incandescente. Il Ladispoli riesce a gestire bene il lieve vantaggio acquisito e chiude il primo set a proprio favore tra l’euforia generale.
Il secondo set si avvia con la stessa veemenza del set precedente; purtroppo sul (4-6) si infortuna l’opposto del Ladispoli Alice Grossi, molto incisivo fino a quel momento, sostituita da Michela Piastra. Il contraccolpo ha la durata di pochi attimi, perché il Ladispoli subito dopo riparte e va in vantaggio (16-14). Sul (22-19) la possibilità di chiudere anche il secondo set a proprio favore sembra plausibile, ma non ancora una certezza visto l’equilibrio e la veemenza espressa dalle due squadre. Tre bordate consecutive del Palau producono in campo la perfetta parità sul 22° punto. Inizia quindi un testa a testa effervescente ed agonisticamente molto bello, con una rincorsa continua dell’una sull’altra squadra che si alternano ai vantaggi sino al 32-30 a favore del Palau che si aggiudica così il secondo set. 
Nel terzo set si cerca di intuire quali possano essere le capacità di tenuta delle due squadre già abbondantemente provate, ma non è facile capire; viaggiano entrambe alle stessa velocità, pari 6, (14-15) e solo sul (20-22) arriva un attimo di cedimento del Ladispoli che poi risulta fatale (21-25).
Il Volley ci ripropone ancora una volta la storia di sempre :  …. una prestazione brillante, … eppure si è sotto di 2 set a 1 per colpa di un attacco errato o un recupero mancato. Si spera nel quarto set, forse l’ultimo, forse no, comunque un altro esame, l’ennesimo per le ragazze di Ladispoli in questa stagione. Le due squadre sembrano affaticate, ma non mollano e giocano ogni palla al meglio; i primi parziali assegnano un leggero vantaggio al Ladispoli (9-4) che tiene bene il campo fino al (13-7), .. è ancora viva la speranza del tie break, poi arriva l’assalto delle palaesi che arrivano a condurre (15-17), sembra vogliano prendere il largo, ma il Ladispoli non è ancora domo e riparte … 18 pari. 19 pari, 22 pari e così via. E’ una gran bella gara; da questo momento sino alla fine non ci saranno più errori, ma solo attacchi portentosi e difese eccellenti. Sarebbe bastato poco per arrivare al tie break, ma con l’adrenalina a mille di quegli attimi poteva accadere di tutto e di più. Come abbiamo già detto “non è stata una gara come tante altre”. Anche il quarto set termina (30-32) a favore del Palau e non ci sono più energie neanche per esultare.
Il rammarico della Massimi EcoSoluzioni alla fine non è per la sconfitta, quella ci poteva anche stare, ma per la prestazione che pur migliore di tante altre non ha prodotto punti per la classifica che  vede sempre più in testa e solitario il Palau Capo D’ Orso con 61 punti; con il Cave in seconda posizione a 52 punti, in terza  risale il Trevi con 49 punti, mentre si  ferma  la Massimi Ecosoluzioni Ladispoli a 47 punti. A debita distanza :  Acqua & Sapone 33 punti, Promomedia Ostia e Spes Mentana Monterotondo a 32 e via via, distanziate tutte le altre. Il prossimo appuntamento è per Sabato prossimo, 8 Aprile, trasferta  a Cave. Ci sarà ancora da lottare.