VIVERE LA CITTÀ IN SICUREZZA, È TEMPO DI PENSARE AI PEDONI

0
90

LADISPOLI, STRADE NUOVE E MARCIAPIEDI DISTRUTTI. L’INCUBO DI CHI SI MUOVE A PIEDI SI TRASCINA DA ANNI. ALCUNI QUARTIERI NON SONO ABITABILI.

Le richieste di molti ragazzi che praticano skateboard sono state ascoltate, sono state stanziati 15mila euro per riqualificare la pista di skatepark: l’installazione dell’illuminazione, di una rete di recinzione perimetrale e la sostituzione delle rampe in legno con quelle più sicure realizzate in cemento armato. I lavori dovrebbero essere conclusi entro l’anno, informa il sindaco con rinnovata sensibilità verso i giovani.
Dopo la ristrutturazione di alcuni parchi giochi pubblici, l’assegnazione a privati di aree verdi da gestire, l’amministrazione non si ferma: entro poche settimane si potrà anche tornare a giocare nel campo di calcio Angelo Lombardi, a San Nicola. Un’area abbandonata da tempo per la quale si attendevano interventi, urgenti dopo l’incidente a dicembre 2020 che ha visto un giovane di Ladispoli finire in ospedale in serie condizioni di salute. Lo stadio di Marina di San Nicola diventerà un centro polivalente e contribuirà ad arricchire l’offerta sportiva della città, prosegue il sindaco, grazie alla convenzione tra il Comune di Ladispoli e la società Gabbiano Gym, che si è aggiudicata il bando per la riqualificazione e gestione dell’impianto sportivo.

Però ci sono ancora delle aree in degrado, e pericolose per i bambini che ci giocano, dai giardinetti del Cerreto di via Montecarlo dove i giochi per i bambini sono arrugginiti e pieni di insidie, al piccolo giardino di via Giovanni Paolo II° all’incrocio con via del Mare.

strade
marciapiede via La Spezia

Altra storia sono le vie. Nonostante sia in atto una massiccia asfaltatura delle strade di Ladispoli, la città versa in un triste stato di abbandono: segnaletica orizzontale cancellata, cartelli divelti, marciapiedi impraticabile a causa dell’incuria nel tempo. Emblematico il caso delle strisce pedonali fai da te a via Genova, angolo via Palermo, dove le strisce sono state disegnate con il gessetto bianco. Il gesto provocatorio ma al contempo pratico di un cittadino esasperato. Continua incessante anche la richiesta di rimozione delle erbe infestanti dai marciapiedi, un punto ritenuto importante dall’amministrazione ma, evidentemente un servizio complicato da mantenere nel tempo.

A Ladispoli i marciapiedi di via Fiume, via Palermo, via La Spezia, via Napoli fino a via Flavia sono impraticabili ma non sono i soli con voragini, avvallamenti e parti mancanti oltre alle erbacce.

strade
Via Fiume – centro città in declino

 

Non ultimo, l’inquinamento acustico presente tra via Flavia e via Ancona nelle adiacenze della rotonda dove ci sono stati dei lavori di ripristino del manto stradale, ma non è stata colta l’occasione per la griglia metallica presente nell’intersezione delle due arterie. “Strutture sprovviste dei cuscinetti atti ad annullare il rumore prodotto dalle autovetture in transito” dicono i residenti  – “Una criticità segnalata più volte tanto che, alla notizia del rifacimento del manto stradale,  speravamo nella risoluzione del disagio”.

strade
via Palermo – tra buche e pali si cammina in strada

La Città di Ladispoli vuole cambiare volto, lo dimostrano gli abitanti attraverso la segnalazione di disagi e problematiche, suggerimenti, iniziative di associazioni, proposte di collaborazione soprattutto per la gestione delle aree verdi. L’amministrazione risponde con continue opere, l’ultima la riqualificazione del Monumento ai Caduti, situato nella omonima piazza-parcheggio. In attesa Ponte Bikila, il cui ripristino non è ancora avvenuto, si lavora ora sulla storica via Duca degli Abruzzi dove nei mesi scorsi è stato implementato anche l’impianto di illuminazione.

strade
via Flavia

 

Ponte Bikila parzialmente fruibile

Non solo vetture, Ladispoli è ciclisti e pedoni che pazientemente attendono il loro turno per vivere la città in sicurezza, una città a misura di tutti, a partire da chi si muove a piedi. A partire dalle persone più deboli.

via La Spezia, incrocio via Venezia
marciapiedi
via Palermo
via Fiume – cattive abitudini