VIGILI DEL FUOCO E MARINAI, VERI EROI

0
179
vigili del fuoco

Latina. Santa Barbara: elmi e salvagenti i simboli delle cerimonia di ieri 4 dicembre. Gli eroi da festeggiare 

Nella Cattedrale di San Marco in Latina, si è tenuta la solenne celebrazione eucaristica in onore di Santa Barbara, Patrona della Marina Militare e dei Vigili del Fuoco. Presenti, il Capo Compartimento marittimo di Gaeta, Federico Giorgi, ed il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, Clara Modesto, che hanno festeggiato, per la prima volta insieme, la Santa Patrona  con una funzione religiosa celebrata dal Vescovo di Latina, Mariano Crociata.

Durante l’offertorio Marinai e Vigili del Fuoco hanno condotto simbolicamente all’altare le attrezzature con cui svolgono ogni giorno il loro lavoro per garantire la sicurezza e la serenità a tutti, elmi e salvagenti. Messi a dura prova in questi giorni caratterizzati dal maltempo, le due figure professionali, delle quali Santa Barbara è la Patrona e protettrice, sono i principali protagonisti della celebrazione.

vigili del fuoco
Latina. Cerimonia del 4 dicembre 2019. foto: vigilifuoco.it

Durante la mattinata è stata ricordata la vita della santa e spiegato il motivo della sua popolarità. Tanti i  suoi  patronati: Vigili del Fuoco, Marina Militare, artificieri , artiglieri e minatori. Data la sua prigionia in una torre, leggenda narra, la sua figura è stata associata a tutti coloro che si occupano della manutenzione: carpentieri, muratori, architetti, campanari e tagliapietre. Si è passati poi, per via della morte di Dioscoro, a considerarla protettrice contro i fulmini e il fuoco, e di conseguenza contro le morti causate da esplosioni. La serenità d’animo di Barbara nell’affrontare un pericolo inevitabile, l’ha resa protettrice delle figure professionali militari, tra cui la Marina Militare.

Ad esprimere vicinanza ai Marinai e ai Vigili del Fuoco, il Prefetto Maria Rosa Trio, il Sindaco di Latina, il Questore di Latina, vari sindaci e rappresentanti delle Amministrazioni Comunali della Provincia, nonché le massime autorità provinciali delle Forze Armate, delle Forze di Polizia, dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia e delle Associazioni Combattentistiche e D’Arma. Presente inoltre un gruppo di ragazzi dell’Istituto Nautico “G. Caboto” di Gaeta.