Una manifestazione di sole donne per ridare giustizia al mondo

0
715

Schilirò: «Rendere il popolo schiavo, questo è l’obiettivo! Vi piace questo mondo? A me no».

Nunzia Schilirò, il vice questore di Roma etichettata no vax dopo il discorso pronunciato durante la manifestazione di settembre contro il Green Pass, propone una manifestazione solo di donne. Per vedere se anche davanti a colei che rappresenta la vita, la pace si risponde con la violenza.

Approfitta dello spazio concesso su Piazza Italia per ribadire la sua posizione. ” […]Io non voglio essere complice, mi dissocio dalle scene di violenza, non è la mia polizia. Almeno non tutti i poliziotti sono così. Il motivo per cui non mi sono licenziata è perché molte persone me lo hanno chiesto: dai magistrati alla cassiera del supermercato, ai portuali di Trieste. Io su quel palco rappresentavo tutte le persone discriminate, non solo me stessa. Assolutamente non rappresentavo la mia professione. Massimo sdegno, anche massimo dolore verso questa criminalizzazione del dissenso, nata da mesi, non è certo nata in piazza, ne il 25 settembre dove per altro sono stata anche accusata di aver aggredito un poliziotto…”. Parole che fanno riflettere in un Italia che da allora è precipitata ulteriormente introducendo la certificazione verde per lavorare. Per tutti. “Siccome io voglio dimostrare che non siamo degli estremisti ma che siamo persone che usano la logica – prosegue –  ho proposto di fare una manifestazione di sole donne. Non perché voglio discriminare gli uomini, ci mancherebbe! L’energia dell’uomo ci serve da sostegno, da sole non andiamo da nessuna parte, ma solo donne perché voglio vedere se qualcuno ha il coraggio di fare violenza nei confronti di donne pacifiche, se qualcuno avrà il coraggio di appellarci terroriste e delinquenti. Soprattutto voglio ricordare che la donna è pace, è madre, ha il ruolo di dare la vita. Forse siamo noi che dobbiamo ridare giustizia a un mondo senza libertà. Una vita senza libertà non merita di essere vissuta”. E continua “Dobbiamo dare una mano ai nostri connazionali affinché si sveglino, perché il Green Pass non è soltanto un mezzo per introdurre l’obbligo surrettizio vaccinale, altrimenti lo avrebbero messo come per i sanitari. L’obiettivo di questo Green Pass è il controllo. É la distruzione dell’essere umano, di farci diventare dei sudditi perché la digitalizzazione della moneta porterà a questo. Alla Schilirò che è una dissidente, una ribelle domani mattina chiudiamo il conto e la lasciamo morire di fame. Questo è il Green Pass. Vi piace questo mondo, a me no!”