UN INCIDENTE AL GIORNO, IL BILANCIO CONTINUA A SALIRE

0
280
incidente

LADISPOLI, CHE SUCCEDE? OTTO PEDONI INVESTITI IN UN MESE.

Ladispoli: il bollettino degli incidenti si è impennato in modo inaspettato. Una decina nell’ultimo mese. Tanti, troppi da far scattare un allarme vero e proprio. Pedoni travolti, frontali, distrazioni, tamponamenti in centro e in periferia. L’ultimo è uno scontro violentissimo dove sono state coinvolte sette persone coinvolte, quattro bambini.

È il bilancio dell’incidente avvenuto lunedì pomeriggio tra via Latina e via Taranto. Un’auto, l’Alfa Romeo 147, era guidata da un uomo 45enne con dentro il figlio di 12 anni. Nell’altra, una Renault Scenic, una coppia, 38 lei e 35 lui e tre bambini rispettivamente di 4 mesi, 6 e 15 anni. Tutti sono rimasti feriti, tranne il bimbo più piccolo e sei sono stati trasportati in vari ospedali. Nessuno, miracolosamente, è in pericolo di vita. È stato un impatto durissimo. Sul posto sono intervenute ambulanze, i vigili del fuoco che hanno estratto i feriti dalle lamiere accartocciate e tre pattuglie della polizia locale per i rilievi e per gestire la viabilità. Il centro è rimasto paralizzato per diverse ore.

Tre incidenti nelle ultime ore. All’incrocio tra via Bari e via Trieste un uomo era stato travolto per fortuna senza gravi conseguenze da un’auto. Brutto scontro invece all’altezza tra via Trieste e via Duca degli Abruzzi. Una coppia di giovani fidanzati, entrambi 20enni, era stata trasportata al San Paolo di Civitavecchia per aver riportato un trauma cranico. I due viaggiavano all’interno di una Fiat Idea. L’uomo al volante della Fiat Punto invece è rimasto illeso. Buone notizie relative invece all’incidente del giorno precedente dove era stato registrato un impatto violentissimo in viale Europa tra un 22enne e una donna di 35 anni con dietro il bimbo seduto sul seggiolino. Il giovane trasportato in ospedale in codice rosso, alla guida di una Fiat Idea, è stato già dimesso. L’urto era stato durissimo nei pressi dei giardini del Miami e il ragazzo aveva perso conoscenza. Sta bene anche la donna, che guidava una Nissan Juke, e il piccolo trasportato per ragioni di sicurezza al Bambino Gesù di Palidoro. Sciolta invece la prognosi del 17enne che in moto, la scorsa settimana, è rimasto coinvolto in un grave incidente sulla via Aurelia al chilometro 36. I medici lo hanno giudicato guaribile in 45 giorni. Il centauro si era scontrato con una Renault Scenic che proveniva dall’opposto senso di marcia ed era guidata da un residente ladispolano di 85 anni.