TU LO CONOSCI IL TOFU?

0
24
tofu

UN ELISIR DI GIOVINEZZA DEDICATO NON SOLO AI VEGETARIANI.

Il tofu è un alimento molto consumato nella cucina orientale, è nato in Cina e da anni è apprezzato anche nei Paesi occidentali. Per le sue proprietà nutrizionali, benefiche e curative il tofu è considerato da molti un elisir di giovinezza.

È detto anche “formaggio di soia”, difatti deriva dalla soia fermentata e si ricava dalla cagliatura del latte di soia ottenuto a sua volta dai fagioli di soia gialla messi in ammollo per ore. La forma che viene data al prodotto finito è quella di un panetto simile a un formaggio fresco.

Il tofu, però, è un alimento completamente vegetale: non contiene lattosio, è privo di colesterolo, ricco di proteine vegetali e contiene poco sale; è adatto a chi segue una dieta vegetariana o vegana, a chi vuole eliminare le proteine animali, a chi vuole dimagrire, ai celiaci (infatti non contiene glutine) e anche a chi soffre di colesterolo alto.

Il tofu in particolare contiene 350 ml di calcio per 100 g di prodotto, ma anche altri minerali tra cui potassio, ferro e fosforo; inoltre è un’ottima fonte di proteine vegetali perché contiene tutti gli aminoacidi essenziali. Conta poche calorie, circa 76 per 100 g di prodotto, ed è ricco di vitamina A e di quelle del gruppo B (B1, B2, B3 e B9), mentre mancano la vitamina B12 e la vitamina D.

Il tofu è un alimento utile a prevenire l’ipercolesterolimia essendo totalmente privo di colesterolo e ricco di grassi “buoni” come Omega 3 e Omega 6, inoltre, aiuta a ridurre i trigliceridi. Può essere un valido aiuto in menopausa perché contiene estrogeni utili ad eliminare i disturbi associati a questo periodo della vita di ogni donna, come le vampate di calore.

Oltre al calcio contiene isoflavoni, capaci di rimineralizzare le ossa prevenendo l’osteoporosi. È adatto a chi soffre di diabete in quanto avente un basso indice glicemico, caratteristica che lo rende adatto a chi soffre di tale patologia o, in generale, di picchi glicemici. Infine, è un potente antiossidante: i flavonoidi contenuti nel tofu aiutano a contrastare gli effetti dannosi dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento proteggendo dal rischio di malattie cardiovascolari, dall’arteriosclerosi e prevenendo i tumori di origine ormonale, come quello al seno e alla prostata.

In commercio oltre al tofu al naturale, dal sapore un po’ “neutro” si possono trovare gustose varianti: tofu alle erbe, alle olive, al pomodoro, affumicato, in “formato wurstell”, vellutato (ad esempio per un tiramisù vegano) ecc.

Il tofu è molto buono nelle insalate, ma anche tale e quale, ha il suo perché. Il consiglio che ci teniamo a dare è quello di consumare tofu biologico, infatti essendo un derivato della soia, in circolazione si trova quasi esclusivamente OGM.

Il tofu bio, invece, deriva da soia naturale non trattata con pesticidi, concimi chimici e diserbanti e, per disciplinare, non contiene aromi chimici, esaltatori di sapidità, coloranti, conservanti e nessun altro additivo chimico.
E allora cosa aspettate!? Assaggiate il tofu!

P.S. Questo articolo, pur basandosi su dati scientifici, riveste carattere esclusivamente divulgativo. Per qualsiasi dubbio rivolgersi al proprio medico o ad un nutrizionista professionista.

lustrino
Fisioterapista – Educatore alimentare
“BEN DI BIO” – Prodotti biologici e articoli ecologici
Via Ancona, 170 – Ladispoli

Alfonso Lustrino
Fisioterapista Educatore alimentare
Socio del negozio “BEN DI BIO”
Prodotti biologici e articoli ecologici
Via Ancona, 170 – Ladispoli