Tragedia al Festival dell’Inclusione di Cerveteri: morto un danzatore 75enne boliviano

0
518
Tragedia a Cerveteri durante il Festival dell’Inclusione. Un uomo di origini boliviane ieri sera ha avuto un malore e non si è più ripreso nonostante il trasporto con ambulanza prima a Bracciano e poi all’ospedale Gemelli in eliambulanza. Troppo gravi le condizioni del 75enne Rafael. Avevano provato a rianimarlo i membri della protezione civile, i sanitari del 118 ma purtroppo erano troppo gravi le sue condizioni. A seguire il post commovente del sindaco Elena Gubetti con l’immagine del sudamericano.
“Oggi per la nostra Comunità e per tutti coloro che ieri hanno animato con gioia e passione l’evento più importante del Festival Etrusco dell’Inclusione e dell’Integrazione è un momento di dolore profondo e di grande tristezza, questa mattina infatti, siamo stati raggiunti dalla tragica notizia della scomparsa di Rafael Dalenz Cultrera Italo Boliviano che da 35 anni ballava per il Ballet Mexicano Los Rancheros.
Ieri Rafael aveva sfilato con noi per le strade di Cerveteri in un corteo che portava con sé il grande messaggio dell’integrazione e dell’inclusione.
In un fiume di colori e musiche Rafael aveva voluto esserci perché credeva profondamente nella capacità della musica e dell’arte della danza di unire i popoli e abbattere le barriere.
Ieri ha ballato per l’ultima volta sul Palco con i suoi compagni di danza, all’interno di Piazza Santa Maria e noi lo ricorderemo così con la gioia nel cuore perché la danza era la sua passione.
La comunità di Cerveteri si stringe adesso, con immenso affetto, intorno al dolore della famiglia, al fratello, ai figli e a tutti i membri della compagnia di Ballo Los Rancheros per la perdita incalcolabile di Rafael ballerino e primo sostenitore in tutte le attività di integrazione fra i popoli.
A Rafael vogliamo mandare un solo un messaggio: oggi fai ballare anche il cielo con te perché era ciò che tu amavi più di ogni altra cosa fare”.