“Tolfarte da applausi”

0
267
Angelo Bernabei

Consensi sono arrivati a Tolfarte anche dal coordinatore del Codacons del litorale, Angelo Bernabei.“Un’edizione da applausi – afferma Bernabei – i nostri complimenti agli organizzatori ed al sindaco Landi per la perfetta riuscita dell’evento che ha attirato in colline migliaia di persone”.

Un record di presenze nonostante la pioggia. Già nelle precedenti edizioni TolfArte aveva confermato la qualità e l’ottima organizzazione dell’evento. Quest’anno l’efficienza della Comunità Giovanile di Tolfa guidata da Fabio Fronti si è estesa anche nel fronteggiare i due brevi episodi meteo avversi dimostrando grande professionalità e capacità di coordinamento: “Un piccolo esercito di 60 giovani  – ha sottolineato Fronti  – organizzati in gruppi di lavoro, che nella 4 giorni non si sono risparmiati in nulla.”

Una edizione eccezionale in fatto di presenze: decine di migliaia di spettatori e turisti da Lazio, Toscana e altre parti d’Italia, abituati alla bellezza del percorso artistico di TolfArte, quest’anno hanno potuto apprezzare diverse novità. Dagli spettacoli in una nuova location mozzafiato – la Rocca dei Frangipane che sovrasta la città di Tolfa e che ha contribuito a decentrare l’enorme flusso di persone, alla raffinata installazione in stile vittoriano del Blink Circus, alla presenza di nuovi spazi espositivi nei suggestivi palazzi del Centro Storico.
Suspance e lacrime di gioia in tutta piazza Matteotti domenica sera durante l’esibizione della Sand Artist Stefania Bruno, che lavorando creativamente la sabbia su lavagna luminosa proiettata sul grande schermo del palco principale, ha raccontato la nascita del Festival: dall’idea iniziale fino alla consacrazione come uno degli eventi principali in Italia nel suo settore, e con una costante e crescente apertura internazionale. Ne è seguita una standing ovation per la Comunità Giovanile che è salita sul palco per i saluti finali subito dopo la performance.

Il direttore artistico Claudio Coticoni: “E’ stata una edizione stupenda e intensa. Il successo di pubblico registrato conferma un trend di continua crescita. E’ oramai conclamato come TolfArte rappresenti un modello di sviluppo del territorio, a testimonianza di quanto sia importante investire in cultura. Per questo ringrazio l’amministrazione comunale che da sempre crede nel progetto.”

L’Assessore alla Cultura di Tolfa Cristiano Dionisi è tra i fondatori della fortunata manifestazione: “La macchina organizzativa quest’anno è stata perfetta, grazie anche al supporto della Protezione Civile e delle altre autorità di pubblica sicurezza. Un grande ringraziamento va a tutti i cittadini di Tolfa che hanno contribuito in ogni aspetto organizzativo, ai tanti volontari che sono stati al nostro fianco, al Sindaco Luigi Landi che da sempre sostiene TolfArte attivamente ed in prima linea insieme al Vicesindaco Stefania Bentivoglio.”

Istituito anche il Premio alla memoria dell’Avvocato Vincenzo Cacciaglia, conferito al miglior artigiano di TolfArte 2018: a vincerlo, Florence Evrard Granozio con le sue particolari lavorazioni in plastica riciclata, oro e argento. 

Partendo dal centro focale della Comunità Giovanile di Tolfa, il Festival ogni anno è sempre più partecipato, sia nella sua vision che nella realizzazione pratica, da entità diverse. Prezioso e costante il sostegno del Comune di Tolfa, della Fondazione CARICIV – Cassa di Risparmio di Civitavecchia, dei main sponsor ENEL e SICOI e di tantissimi altri sponsor e sostenitori dell’evento.
TolfArte conferma anche il carattere di internazionalità grazie alla presenza di artisti e artigiani stranieri e delle due delegazioni gemellate: quella maltese di Ghajnsielem e quella del festival norvegese Kulturisten di Nesodden.
Grande colore e punto di forza è stata ancora una volta la partecipazione della cittadinanza, che quest’anno è stata coinvolta in un contest per l’allestimento scenico del proprio balcone.
Rilevante nell’edizione 2018, quanto l’entusiasmo e la gioiosità del Festival abbia contagiato non solo la stampa locale ma anche quella nazionale, con una serie di bellissime interviste e lunghi articoli che hanno raccontato la manifestazione, non solo per pura cronaca dei fatti, ma per far vivere ai lettori le numerose sfaccettature emotive, artistiche, umane di TolfArte.