Sogno del Borgo registra ad Anguillara un crescendo tra entusiasmo e partecipazione

0
281

I nuvoloni dell’ultimo fine settimana non hanno fiaccato la voglia di condividere vicoli e piazzette del centro storico

Il tempo incerto non ha fermato ad Anguillara nel fine settimana scorso la voglia di condividere insieme pagine di prosa, teatro e musica per l’evento Sogno del Borgo “andato in scena” con i suoi momenti di spettacolo diffuso il 27 e il 28 maggio.

In molti si sono messi in gioco per questa due giorni, che si è avvalsa del contributo del Comune di Anguillara Sabazia, ideata per rianimare attraverso l’arte e lo spettacolo uno dei più belli centri storici del Lazio. La voglia di partecipazione e il pubblico intervenuto hanno fatto constatare agli organizzatori che la strada intrapresa è quella giusta e che si registra un crescendo di richieste di adesione al progetto.

Pur nella variazione del programma il pubblico intervenuto ha potuto apprezzare la bravura di Monsieur David e della sua proposta del Teatro del Piede. Suggestioni e atmosfere uniche anche per “Il Saluto al Sole” proposto dalla Claudia Biadi Music Academy alla Collegiata con i soprani Paola Angela Giovani e Maricruz Juarez per la direzione artistica di Amarilli Nizzi. La piazza del Comune è stata teatro di spettacoli e performance che si sono susseguiti tra le sonorità popolari del gruppo di Pino Pontuali e I Guitti, la tromba di Massimo Bartoletti accompagnato alla tastiera da Mark Hamlyn, le voci degli attori Viviana Polic, Carla Maglione, Fabio Del Croce, Daniela Babini, Alba Grazioli, Tommaso Dell’Era, il trio vocale Le Radiose, il corto teatrale della compagnia Il Battello con Pietro Ferrandes e Martina Anselmo, gli “intermezzi comici” dal teatro dell’Alchimia con Claudio Blancato, Franca De Santis, Fernando Sbriscia, Alessandro Tozzi e Luisa Scimarra. Hanno recitato anche Francesca Zamparelli e Meriam Kermali direttamente dal Palio dei Borgia di Nepi. Non è mancata la magia col giovanissimo Francesco Cuns. Importante anche il coinvolgimento dei musicisti della Scuola Orchestra: il maestro e pianista Massimiliano Tisano, il maestro violinista Fabrizio Paoletti, la flautista Kristine Robertson. Oltre a loro il clarinettista Fabrizio Formicone, il

chitarrista Claudio Totino. Hanno suonato anche Enrico Gori e Kip due chitarre a corrente alternata. Si sono esibiti anche Fabio Fedra in “uomocomplesso”, il Collettivo NED, Cech, Daniele Fallarino con brani dei Genesis, il “Solocorde Duo” con Arianna Tabellini e Francesco Perconti. In mostra anche gli scatti gli scatti della fotografa Giosiana Giuliani su “L’ultimo pescatore” del lago di Martignano. A coordinare, Il Salustro, personaggio ispirato alla Roma che fu dalla voce che arriva lontano e l’eloquio romanesco.

Tutto mentre in piazza del Lavatoio gruppi di ballerini hanno intrattenuto con impeccabili performance il pubblico con “A passo di danza” a cura de Il Passo Aps e Pro Loco Anguillara con tango, milonga salsa, country dance e altro. Ospiti varie scuole di danza che, nonostante il tempo inclemente, hanno potuto dare sfogo alla loro passione nella notte di sabato.

Notevole l’impegno degli ideatori – Federico Buonarroti, Luciano Arfé, Massimo Bianchini, Annarosa Sprocati e Massimo Straccini, per coordinare la carrellata di performance nella due giorni che ha riportato grande movimento al borgo.

“E’ importante sottolineare – commenta Federico Buonarroti – che lo spirito di Sogno del Borgo convince e avvicina artisti e spettatori che si sentono sempre più parte dell’onda che sta montando. Sono coinvolti giovani debuttanti e indiscussi professionisti. Il percorso continua con progetti già maturi. Il modello – conclude Buonarroti – è esportabile in altre comunità con centri storici da rivalutare”.

A manifestazione appena conclusa si sta già lavorando alla prossima edizione.